Mutui subprime, ancora file alla Northern Bank

Di , scritto il 18 Settembre 2007

Nonostante i responsabili di Northern Rock si sforzino di fare chiarezza sulla situazione finanziaria dell’istituto di credito, l’allarme sulla banca inglese è già stato lanciato e centinaia e centinaia di correntisti dalle prime ore della mattina hanno negli scorsi giorni assalito gli sportelli per ritirare i propri averi.

La crisi della Northern Rock (parlare di crisi non sarebbe corretto, formalmente, ma dopo il crollo del titolo alla Borsa di Londra ci sentiamo di esprimerci in tal senso) ha lanciato un avvertimento: l’oceano Atlantico non basta per separare due realtà creditizie. Quella statunitense, che ha già dovuto fare i conti con le difficoltà generate dalla crisi (quella sì, vera e propria) dei titoli legati ai mutui subprime, e quella europea, all’interno della quale alcune banche si trovano esposte più del previsto ai rischi generati dal Nordamerica.

In questa situazione si trova Northern Rock, che ha dovuto chiedere un prestito alla Bank Of England per risolvere i propri problemi di liquidità. A livello di sistema non vi sarebbero però eccessive criticità: nel dubbio, i risparmiatori inglesi hanno riscoperto, con estremo timore, il piacere di nascondere il denaro sotto le mattonelle.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009