Pagamenti trading online, i broker che accettano Paypal

Di , scritto il 19 Marzo 2018

PayPalI mediatori che operano nel campo del Forex danno a chiunque la possibilità di investire online e semplicemente attraverso le principali piattaforme di trading, le quali accettano molti sistemi di pagamento tra cui Paypal.

Paypal, nuova frontiera de trading online

Investire nel trading online vuol dire cercare di fare un profitto in maniera molto semplice, mettendo a disposizione dei trader molti strumenti come le opzioni per visionare grafici e quotazioni in tempo reale di un determinato asset, ma tanti siti suggeriscono anche strategie e sistemi di pagamento richiesti dal broker. Se l’attività di trading viaggia attraverso la Rete, è normale che accettino anche soluzioni non canoniche per i depositi e i prelievi di denaro. Una di queste è la più famosa in assoluto: si tratta di Paypal, già utilizzata dagli italiani per effettuare acquisti sicuri su Internet, specialmente per i siti di e-commerce e aste online. Del resto, negli anni si è fatta una reputazione di ferro, sviluppando controlli per le truffe online e attuando una politica di resi e rimborsi all’avanguardia nel settore. Se vuoi,  clicca per un’introduzione alle strategie Forex, ma domandati se è sicuro pagare e ricevere denaro guadagnato con l’attività di trading tramite questo mezzo di pagamento online?

Perché usare PayPal

La maggioranza dei broker, come già detto, impongono determinati mezzi di pagamento allo scopo di rimpinguare il conto deposito con denaro reale ed effettuare delle transazioni in maniera molto semplice. Esistono i pagamenti con carta, Moneybookers e Paypal, considerati entrambi molto affidabili e tecnologicamente all’avanguardia. Passare a Paypal per tutte le transazioni di trading online è un vantaggio sicuramente dal punto di vista della sicurezza e della fiducia riposta dagli utenti, ma può rivelarsi anche un’arma a doppio taglio. C’è da dire, però, che non tutti i mediatori Forex vedono di buon occhio questo pagamento virtuale, però le piattaforme di trading che la stanno sperimentando tendono a proporla in alternativa ad altri mezzi di deposito perché con essa la transazione è immediata. Infatti, bastano pochi minuti e il denaro è già trasferito dal conto dell’utente al conto deposito e in maniera perfettamente lecita e sicura, vista la grande e innata esperienza nel mondo delle transazioni bancarie securizzate di questo mezzo di prelievo e trasferimento di denaro. Per quanto riguarda gli altri mezzi di pagamento, le transazioni possono durare anche dei giorni dopo aver autorizzato l’operazione, in quanto vengono effettuati controlli da banca a banca o da istituto di credito a un altro, nel caso di carte di debito e di credito. Altro vantaggio è che non serve iscriversi, basta infatti avere una carta prepagata o una carta di credito o di debito, inserire i dati e il gioco è fatto, ma se si vogliono ricevere dei fondi, l’iscrizione è obbligatoria. I broker permettono nelle loro piattaforme di connettere il tutto con un identificativo e la password personale, in modo da saltare lo step del login e richiedere o pagare direttamente dal software trading, dal sito o dalla app.

Pagamenti Paypal, attenzione alle insidie

Nonostante questi pregi, ci sono anche dei difetti ad utilizzare questo sistema di pagamento. Il primo, strettamente pertinente alle piattaforme di trading, ovvero l’applicazione di spese più elevate rispetto al normale, ma solo su alcuni tipi di transazione. Il costo supplementare, però, non pesa all’utente, in quanto lo considera un “dazio” ben speso per avere l’immediatezza delle operazioni finanziarie effettuate nella massima sicurezza.  Altro difetto che si riscontra in generale è che, con questo metodo, è facile perdere di vista la realtà e non quantificare esattamente il flusso di liquidi spesi. Il rischio di prosciugare l’intero stipendio, o peggio ancora, di perdere tutti i risparmi guadagnati finora è concreto, e bisogna fare moltissima attenzione in questo senso onde evitare un crack finanziario senza precedenti, anche perché sa che le operazioni di trading online sono ad alto rischio di perdita del capitale, quindi è bene ponderare bene quanto e su cosa investire prima di fare azioni di cui ci si può pentire. Attenzione: non è detto che se un broker applica Paypal sia affidabile, quindi meglio controllare che abbia autorizzazioni della Consob per l’Italia.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009