Qual è la differenza tra promotori finanziari e consulenti finanziari?

Di , scritto il 19 Aprile 2018

Nel mondo della finanza e degli investimenti è importante identificare correttamente il proprio interlocutore: qual è esattamente la differenza tra promotore finanziario, un consulente finanziario e un consulente finanziario indipendente?

Il promotore finanziario
Esiste un albo dei promotori finanziari a cui ci si iscrive previo superamento di un esame di idoneità scritto e orale. Per operare il promotore finanziario deve avere in mano un mandato da parte della società mandante (di solito una banca), che non può essere più di una. La sua funzione è proporre gli strumenti che la società mandante gli consente di vendere (fondi comuni, polizze assicurative, gestioni patrimoniali). Il cliente che acquista un prodotto paga delle commissioni e il promotore viene remunerato esclusivamente dalla banca con una provvigione. Logicamente un promotore finanziario ha interesse a spingere gli investimenti di tipo finanziario, perciò non suggerirà di valutare investimenti immobiliari o di conservare della liquidità. Questo non significa che non sia una figura professionale impreparata o non consigliabile, semplicemente è meno libero nella scelta degli investimenti da proporre.

Il consulente finanziario
Si tratta semplicemente della nuova dicitura entrata in vigore per legge: il promotore finanziario di cui parlavamo sopra si chiama oggi consulente finanziario (per la precisione si dovrebbe parlare di “consulente finanziario abilitato all’offerta fuori sede”). Le sue funzioni sono però le stesse di cui parlavamo sopra ovvero di una figura legata al suo intermediario mandante.

Il consulente finanziario indipendente
Questa è una figura che non può avere accordi commerciali di nessun tipo con intermediari finanziari (banche e assicurazioni). In altre parole, svolge un’attività di pura consulenza lasciando il rapporto con la banca al cliente ed è pagato soltanto dal cliente per la consulenza che svolge – non percepisce commissioni sul prodotto o sullo strumento che consiglia. Questo significa che a seconda dei casi può anche suggerire un investimento immobiliare, l’acquisto lingotti d’oro o di rimanere liquidi. Rispetto al promotore finanziario ha di solito una visione globale del patrimonio di una persona o di una famiglia.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2018, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009