Banca Mediolanum lancia l’interazione vocale su dispositivi mobili con la tecnologia Nuance

Di , scritto il 19 Luglio 2013

Banca Mediolanum NinaAnche se non è il caso di urlare ai quattro venti i dati sensibili che riguardano la propria banca, in effetti poter usufruire di un’applicazione Mobile per il remote banking che capisce i comandi vocali può essere un vantaggio. Il primo istituto di credito a servire questo servizio in Italia è Banca Mediolanum, in una partnership con Nuance Communications, Inc., l’azienda molto nota nel settore della tecnologia vocale che di recente ha sviluppato Nina™, un assistente virtuale per gli applicativi di Mobile Customer Service.

In pratica, da ora in poi i clienti di Banca Mediolanum potranno usufruire di un’assistenza virtuale attivata mediante la voce, che consentirà l’accesso rapido e veloce a informazioni come:
* saldo e movimenti del conto corrente o del conto deposito;
* controvalore del dossier fondi/titoli;
* andamento dei mercati;
* movimenti e massimali della carta di credito o di debito;
* controvalore di polizze e investimenti assicurativi;
* ubicazione degli sportelli bancomat più vicini;

L’applicativo Nuance Nina è disponibile su device con sistema operativo Apple iOS e Google Android. Siamo ansiosi di sapere che cosa ne pensano i primi nostri lettori che l’hanno già testato. Lo spazio Commenti qui sotto è a vostra disposizione.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009