L’importanza del budget per una campagna di marketing e come dovrebbe essere investito

Di , scritto il 20 Marzo 2019

Quando si decide di lanciare un nuovo brand o un nuovo prodotto, è essenziale pensare ad un budget da dedicare per poter far conoscere il nuovo brand (o il nuovo prodotto) agli utenti target.

Pensare un budget e allocarlo attraverso i vari canali di marketing tradizionale e on-line sembra una cosa semplice ma spesso non lo è assolutamente; infatti qualora facessimo degli errori nel determinare l’investimento necessario così come qualora decidessimo di utilizzare dei canali di marketing non adeguati, il lancio del nuovo brand o del nuovo prodotto potrebbe rivelarsi un vero flop andando anche a vanificare gli sforzi fatti dai product manager o dai brand manager in fase di sviluppo del prodotto e del brand.

Prima di procedere alla determinazione del budget, è sempre importante dotarsi di articoli per ufficio quali timbri, penne e fogli  (meglio se personalizzabili come quelli che si trovano su onlineprinters.it) che sono sempre utili per eventuali timbri da applicare così come per scrivere idee, calcoli, previsioni, etc.

Dopo essersi attrezzati degli articoli da ufficio necessari e chiaramente di un computer portatile, potremo partire con la determinazione del budget necessario per la campagna di marketing che andremo a sviluppare.

 

Determinazione Budget sulla base degli obiettivi di vendita

 

Per determinare il budget di marketing necessario è essenziale sapere quali sono i forecast di vendita che sono stati stabiliti dal reparto addetto alle vendite: sapendo quali sono le previsioni (aspettative) di vendita, potremo stabilire un adeguato budget di marketing che dovrebbe rappresentare una percentuale del forecast di vendita.

Per ottenere infatti un ROI (Return on Investment) positivo è essenziale che il budget di marketing (fatta eccezione per casi in cui non si presta attenzione al ritorno sull’investimento in quanto si cerca di massimizzare la visibilità senza prestare troppa attenzione alle vendite che entreranno) rappresenti una percentuale di quello di vendita in modo da rendere la campagna profittevole.

Dopo aver stabilito il budget di marketing, viene il momento di come allocarlo fra i vari canali di marketing tradizionale e di marketing digitale: molto importante, nel determinare quali canali andare ad utilizzare, è sicuramente la tipologia di prodotto che si vuole pubblicizzare.

 

Selezione canali di marketing tradizionale e digitale più adeguati

 

Infatti, per certe tipologie di prodotti risultano essere più indicati alcuni canali, mentre per altri prodotti risultano essere più indicati altre tipologie di canali.

Fra i canali di marketing tradizionale si può scegliere se allocare il budget fra campagne pubblicitarie di tipo televisivo a livello nazionale, tv e radio locali, carta stampata  oppure soluzioni quali cartelloni pubblicitari, pubblicità sul punto vendita e alte soluzioni simili.

Fra quelli di marketing digitale invece le opzioni sono diverse e sono:

  • Search (SEO qualora si parli di organico,
  • SEM qualora invece si tratti di campagne PPC con annunci a pagamento sui motori di ricerca),
  • Display Advertising (campagne banner su siti web o su social network quali Facebook, Instagram, Linkedin ed altri),
  • Retargeting (banner che ripropongono gli stessi prodotti o simili già visualizzati su di un sito web),
  • l’Affiliate Marketing (banner o link testuali che permettono di guadagnare commissioni sulle vendite generate dagli utenti)
  • l’e-mail marketing e a tante altre soluzioni diverse.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009