Assegni: dal 30 aprile norme antiricilaggio

Di , scritto il 21 Marzo 2008

Assegni non trasferibiliManca poco all’entrata in vigore dei nuovi limiti in materia di assegni bancari.

Tra poco più di un mese, esattamente dal 30 aprile 2008, le misure antiriciclaggio rivoluzioneranno la circolazione della moneta.

Innanzitutto per importi inferiori ai 5mila euro la trasferibilità dell’assegno dovrà essere appositamente domandata dal richiedente; in questo caso ogni assegno sconterà l’imposta di bollo da 1 euro e 50 e ciascuna girata dovrà recare il codice fiscale del “girante”, pena l’annullamento dell’assegno.

Per gli assegni superiori a 5mila euro, invece, dovrà essere portato il nome del beneficiario e l’assegno dovrà essere siglato con la dicitura “non trasferibile”.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009