Tariffe gas: come risparmiare nel periodo estivo

Di , scritto il 21 Giugno 2019
tariffe Gas

Siamo sempre alla ricerca del modo perfetto per risparmiare sulle bollette, in qualsiasi periodo dell’anno. In estate, ad esempio, ci sono alcuni piccoli provvedimenti da prendere per risparmiare sul consumo di gas. Ovviamente bisogna sempre tenere d’occhio le tariffe gas che magari possono essere molto vantaggiose.

Quando si tratta di consumo gas si pensa innanzitutto ai termosifoni ed alla caldaia. Quest’ultima dovrebbe ricevere le giuste attenzioni anche con il caldo. Sul termostato collegato alla caldaia dovremmo avere due pulsanti: uno che regola la temperatura dell’acqua del riscaldamento, uno che regola la temperatura dell’acqua calda sanitaria. Quindi, se da un lato è normale vedere bollette più basse nel periodo estivo, questa non è una buona ragione per non controllare gli sprechi.

Una famiglia del Nord consuma fino a 6 volte più gas di una del Sud. Il clima più freddo determina un maggiore uso del riscaldamento, che nelle regioni settentrionali è responsabile di più dell’80%del consumo di metano di una casa. L’Emilia Romagna è la regione con il consumo di gas domestico più alto, con oltre 1000 metri cubi di gas pro capite l’anno, mentre in Sicilia e in Calabria il consumo si ferma a circa 150 metri cubi a testa.

In Italia le famiglie in condizioni di disagio economico esiste un’agevolazione speciale per le forniture luce e gas. Si tratta dei bonus sociali, in questo caso il Bonus Sociale Gas, che offre uno sconto importante in bolletta ed è disponibile dal 2009. Se non volete cambiare fornitore gas (o avete già attiva un’offerta conveniente) e non vi spetta il Bonus Sociale Gas, potete fare comunque molto per tagliare la bolletta, adottando alcuni piccoli accorgimenti in cucina che possono ridurre i consumi di gas, come ad esempio collocare le padelle su piastre di dimensioni appropriate al loro diametro, coprirle con il coperchio mentre si cucina. Tuttavia, in Italia il principale responsabile del consumo di gas è l’impianto di riscaldamento, soprattutto nelle regioni più fredde. Ovviamente vanno eseguiti i controlli di manutenzione della caldaia come previsto dalla legge, non solo per motivi di sicurezza ma anche perché un impianto che funziona male consuma di più.

Inoltre, è importantissimo regolare la caldaia alla temperatura adeguata, ovvero non maggiore di 18°C . Abbassare di solo 1°C la temperatura della caldaia consente un risparmio in bolletta del 6%circa. Se avete un impianto di riscaldamento vecchio e siete in grado di sostenere le spese per sostituirlo, installate una caldaia a condensazione. Non dimenticate, infine, di dare sempre uno sguardo se ci sono tariffe gas più convenienti proposte da altri operatori. Certo, cambiare gestore intimorisce sempre un po’ ma se la differenza è notevole per le tariffe un pensierino meglio farcelo su. Ovviamente prima di optare per questa soluzione provate a dare un’occhiata alle recensioni di altri clienti in modo da capire se si tratta di un servizio affidabile o meno. Con questi consigli siamo sicuri che riuscirete a risparmiare per quel che riguarda il consumo di gas.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009