Exirio: un’app per monitorare il portafoglio investimenti

Di , scritto il 21 Giugno 2022

Exirio è un’app concepita di recente per consentire agli utenti di monitorare e comprendere meglio come gestire i propri investimenti a medio e lungo termine. Exirio collabora con Plaid, Vezgo e Flanks per consentire la connessione automatica e sicura con conti bancari, broker e piattaforme per la gestione di criptovalute.

Il software è molto sofisticato e utilizzabile sotto forma di applicazione per desktop e mobile (iOS e Android). Non a caso ha ottenuto un riconoscimento come una delle “Top Fintech Startups and Companies Founded in 2020-2021” di Dubai da parte di Daily Finance ed è rientrato nella rosa dei finalisti ai Gulf Capital SME Awards 2021.

Offre una cronologia completa delle transazioni e metriche di performance, è utilizzabile per praticamente tutte le valute esistenti al mondo e senza limitazioni quanto alle tipologie e alle classi di attività finanziarie. Può essere utilizzato per investimenti azionari, immobiliari, prestiti e finanziamento, criptovalute o partecipazioni in società. Tutto questo con grafici intuitivi e informazioni presentate in modo piacevole e intuitivo in base a quattro criteri: Visualizzazione (del patrimonio e dei rendimenti), Comprensione (della conversione nella valuta desiderata), Tracciabilità e facilitazione delle Decisioni (mediante gli appositi report che consentono di prendere decisioni più consapevoli sulla strategia di investimento da adottare).

Una delle idee di fondo che hanno guidato lo sviluppo è stata quella di evitare l’inserimento manuale dei dati e di offrire l’accesso ai dati relativi agli investimenti senza passare per le app della banca o della piattaforma (anche se sempre previo ottenimento del permesso da parte dell’istituto).


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2022, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009