Come investire online grazie alle app per fare trading

Di , scritto il 21 Luglio 2022
app di trading

Gli italiani sono sempre più abituati a fare trading online attraverso l’utilizzo delle App per smartphone, come dimostrato dall’incremento nel numero degli iscritti che queste piattaforme fanno registrare.

La tendenza italiana ad interessarsi sempre più del trading online è in linea con quanto avviene in buona parte del resto del mondo, visto che il boom del trading è pressoché generalizzato. In questo quadro sono particolarmente ricercate e messe sotto esame le App che consentono di muoversi in questo settore con la massima autonomia.

Ad essere cambiate sono infatti soprattutto le abitudini degli investitori che sempre più spesso decidono di operare in maniera autonoma, senza dover ricorrere ai servizi di intermediari postali e bancali. Per tutte queste persone diventa allora veramente fondamentale scegliere con attenzione la piattaforma da utilizzare per fare trading online, in modo tale da disporre di un sistema sicuro e in grado di fornire dei validi strumenti di gestione degli investimenti.

Le app di trading del momento

Tra le migliori app per investire online vi è sicuramente quella di eToro, broker israeliano tra i più utilizzati dai traders che mette a disposizione dei propri iscritti tantissime funzionalità. Oltre ad avere un livello di sicurezza molto elevato, eToro permette di utilizzare il copy trading, divenuto molto famoso nel giro di pochissimo tempo. Nello specifico questa funzionalità consente di replicare gli investimenti realizzati da persone che si sono contraddistinte per i risultati ottenuti, ovviamente però con importi differenti e conoscendo in anticipo il grado di rischio.

Inoltre eToro consente anche di vedere in modalità live (tempo reale) l’andamento dei propri investimenti, di avere accesso a strumenti di analisi tecnica approfondita e di utilizzare il social trading, cioè la funzionalità che consente agli iscritti di interagire tra loro scambiandosi informazioni utili.

Un’altra App molto gettonata è quella di Trade.com che si propone di rendere il trading accessibile a chiunque, grazie a strumenti e funzionalità intuibili.

XTB è invece un’App molto apprezzata soprattutto da trader esperti che ricercano funzionalità avanzate di analisi tecnica e visualizzazione dei grafici.

Sono inoltre da menzionare anche Plus500, Avatrade e IQ Option che nello specifico sono altre tre piattaforme molto apprezzate in questo periodo. L’ultima di queste tre è inoltre conosciuta per il fatto che presenta un deposito minimo particolarmente contenuto e consente quindi di iniziare a fare trading online anche con pochi euro. In conclusione è quindi evidente che le piattaforme per il trading rappresentano un servizio particolarmente interessante per chi desidera investire in autonomia ma è sempre fondamentale muoversi con cautela, non sottovalutando mai i possibili rischi.

Quali fattori valutare in fase di scelta

Per prima cosa è sicuramente consigliabile limitare la scelta soltanto a queste, in modo da disporre di un grado di sicurezza elevatissimo e di ottime funzionalità finalizzate alla gestione degli investimenti.

I broker più conosciuti e gettonati dispongono infatti di garanzie internazionali particolarmente elevate e consentono a tutti gli utilizzatori di muoversi con la massima autonomia. Le grafiche delle migliori App sono inoltre state rese nel tempo decisamente più intuibili, in modo da favorire l’apprendimento finalizzato al loro utilizzo.

Tuttavia le App per fare trading ovviamente non sono tutte uguali e per un aspirante trader è fondamentale sceglierne una adatta alle proprie circostanze. Alcuni fattori utili da valutare sono ad esempio:

  • Deposito minimo richiesto.
  • Demo gratuita.
  • Licenze di sicurezza.
  • Corso formativo per principianti.
  • Lettura dei trend.
  • Social trading.
  • Copy trading.

Il deposito minimo richiesto è generalmente compreso tra un minimo di pochi euro ed un massimo di 250 euro e varia da una piattaforma all’altra. Si tratta di un parametro non fondamentale per chi decide di provare ad investire una cifra superiore ai 250 euro ma rappresenta invece un aspetto importante per chi vuol procedere in modo maggiormente graduale, iniziando con test realizzati con importi molto contenuti.

Per i principianti, e anche per tutti coloro che vogliono testare nuove strategie, è poi molto importante operare delle simulazioni d’investimento. Queste possono essere effettuate utilizzando la modalità demo che è sempre gratuita e riservata agli iscritti ad una piattaforma. In alcuni casi i broker non richiedono neanche un primo deposito per poter utilizzare la modalità demo, mentre in altri sì.

Inoltre su alcune App l’utilizzo della modalità virtuale ha un tetto massimo di fondi (utile comunque per imparare a gestire un budget limitato), mentre su altre non vi sono limiti. In generale operare con delle simulazioni consente di effettuare degli ipotetici investimenti virtuali e di valutare quali effetti avrebbero prodotto nel corso del tempo.

1 commento su “Come investire online grazie alle app per fare trading”
  1. Marta ha detto:

    Testimonianza
    credito ricevuto a: (viniciopizza716@gmail.com) Whatsapp: +393509125503


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2022, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009