Spread Usa-Germania: perché è un parametro importante

Di , scritto il 22 Giugno 2015

Spread usa germaniaQuando in Italia si parla di “spread” si intende nel 99% dei casi il differenziale di rendimento tra i nostri BTp e i Bund tedeschi di analoga scadenza – di solito decennale. Tra gli investitori professionisti, soprattutto coloro che lavorano con il forex trading, è di fondamentale importanza conoscere la forbice dei rendimenti dei Treasury bond decennali statunitensi e il corrispettivo Bund tedesco. Si tratta infatti di un parametro che fotografa la situazione di confronto tra Stati Uniti ed Eurozona (quest’ultima rappresentata al meglio dall’economia tedesca) e tra le politiche monetarie decise dalle rispettive banche centrali.

Lo spread tra Usa e Germania è ciò che influenza direttamente l’oscillazione del cambio euro-dollaro che poi influenza la quotazione del prezzo del petrolio e delle altre commodities e l’andamento delle borse. Il valore che indica il rendimento dei titoli di stato contiene in sé una sintesi di complicate valutazioni di mercato come le previsioni sull’inflazione, le aspettative sulla politica monetaria e sulle prospettive dell’economica.

Quando lo spread tra T-bond e Bund scende, l’euro si rafforza sul dollaro e viceversa, quando lo spread Usa-Germania sale, il dollaro tende ad apprezzarsi nei confronti dell’euro. Uno spread di 200 punti base è considerato alto, quando scende come ultimamente a 150 punti indica che gli USA hanno maggiori prospettive di crescita economica rispetto all’Eurozona.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009