ASPP: chi è, formazione, nomina

Di , scritto il 23 Giugno 2021
ASPP

Chi si occupa di sicurezza sul lavoro ha il compito di gestire tutte le attività che rendono un ambiente di lavoro a norma e rispettoso delle misure di prevenzione. Una delle figure principali che si occupa della coordinazione dei servizi di prevenzione dei rischi si chiama RSPP (Responsabile del Servizio di Protezione e Prevenzione).

Questa figura professionale, però, non lavora da sola. Esiste infatti un’altra figura professionale che lavora al suo fianco, questa è chiamata ASPP (Addetto al Servizio di Protezione e Prevenzione).

Chi è l’ASPP

L’ Addetto al Servizio di Protezione e Prevenzione (ASPP) è una figura complementare che aiuta il Responsabile del Servizio di Protezione e Prevenzione (RSPP).

Mentre quest’ultimo si occupa di coordinare e gestire i servizi di sicurezza, di rilevare i fattori di rischio per poi trovare soluzioni adatte nella prevenzione di essi; l’ASPP invece è una figura di supporto che affianca il responsabile e lo aiuta nell’individuazione dei fattori di rischio e nella proposta di misure preventive.

Si tratta di una figura professionale di grande importanza che garantisce maggior sicurezza all’interno dell’ambiente lavorativo. Per assolvere i suoi compiti l’ASPP deve raccogliere informazioni essenziali sulla propria azienda o attività al fine di determinare:

  • le varie tipologie di rischio
  • il funzionamento di attrezzatura, macchinari e strumenti
  • i dati riguardanti le malattie professionali e gli infortuni sul luogo di lavoro
  • la modalità di organizzazione e programmazione del lavoro

Formazione

Per diventare ASPP è necessario aver conseguito una formazione idonea. Bisogna infatti aver conseguito un titolo di studio non inferiore al diploma di scuola secondaria superiore e, inoltre, frequentare dei corsi di formazione specifici.

Il corsi di formazione per diventare ASPP sono divisi in due moduli:

  • MODULO A

È un corso dalla durata di 28 ore ed è previsto per tutti i macrosettori. Si tratta di un percorso informativo generale, il quale affronta le tematiche di sicurezza e prevenzione nelle attività lavorative. Il suo conseguimento è indispensabile per avere accesso al modulo B.

  • MODULO B

Questo corso è più specifico e dura 48 ore. Affronta tematiche più specifiche in modo più approfondito: i metodi per la valutazione dei rischi e individuazione di misure di prevenzione adatte per ogni situazione. È valido anch’esso per tutti i macrosettori ma con delle eccezioni.

Quest’ultimo prevede l’obbligo di frequentare corso di aggiornamento quinquennale di 28 ore, il quale è possibile svolgere anche tramite e-Learning.

Nomina

L’ASPP, per essere nominato, deve essere in possesso di alcuni requisiti specifici, tra i quali il conseguimento del diploma e la frequentazione del corso di formazione idoneo con la relativa verifica di apprendimento.

La nomina dell’ASPP avviene in base alla scelta tra i membri del personale dell’azienda oppure tra figure esterne. Solitamente questa scelta spetta al datore di lavoro. Se nessuno dei membri aziendali dovesse soddisfare i requisiti minimi allora la figura di ASPP verrà ricercata rivolgendosi a professionisti esterni.

La figura di ASPP può essere svolta da più persone all’interno di un’azienda, ma essendo una figura di supporto, non è obbligatorio che questo avvenga. In particolare, può essere richiesto nei casi di aziende di grandi dimensioni, imprese con succursali oppure istituti scolastici che rispondono ad una sede centrale.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2021, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009