Auto: i gelidi numeri di una crisi sempre più nera

Di , scritto il 24 Ottobre 2008

tagliCominciamo dagli Usa. Ricordate l’imbattibile colosso di qualche lustro fa, ossia la Chrysler? Ecco, le dimensioni sono ancora quelle, ma adesso taglia 5.000 colletti bianchi. Ha detto l’amministratore delegato del gigante di Detroit, Robert Nardelli: “La società sta affrontando il periodo più difficile che chiunque di noi ricordi. Il settore auto non ha mai assistito a una contrazione delle vendite tanto veloce”.

Ora arrivo in Europa, al Gruppo Psa, formato da Peugeot-Citroën: ha deciso un piano di intervento straordinario. Rivedute al ribasso le previsioni sulle vendite mondiali nel 2008: in calo del 3,5%. La precedente stima era di un +5%…

Sono soltanto due esempi della morsa platenaria che attanaglia il settore automotive: tempi durissimi.

[foto via flickr, timefortravel’s photostream]



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009