Previsioni sul cambio euro-dollaro: l’utilità della tecnica di Gann

Di , scritto il 24 Ottobre 2018

previsioi euro dollaroLa tecnica o teoria di Gann è una delle più utilizzate per l’analisi tecnica nel Forex. In questo articolo vedremo a grandi linee in cosa consiste e in che modo si possono applicare i suoi principi.

William Delbert Gann (1878-1955) è stato un investitore e analista finanziario che, studiando le cause in base a cui si muovono i mercati finanziari, riuscì a sviluppare una tale capacità di prevederne gli andamenti riuscì a guadagnare prima della sua morte ben 55 milioni di dollari con operazioni di mercato regolarmente documentate.

La tecnica di Gann è piuttosto complessa da descrivere, ma sostanzialmente si basa sulla ciclicità degli eventi finanziari e sullo studio delle serie storiche. Per dirla in altro modo, è una tecnica di analisi previsionale fondata su scadenze temporali naturali (anche dette “pivot“, ovvero snodi) all’interno di un ciclo di lungo termine (per esempio, di 60 anni, ma anche un solo anno solare).

Chi si occupa di trading e utilizza la tecnica di Gann è perciò tenuto a operare calcolando prima di tutto quali saranno i pivot temporali in cui avverrà una svolta nel mercato (lo fa mediante l’analisi di una serie storica di almeno vent’anni). In un secondo momento (quando è già stato stabilito il set-up, ovvero l’insieme dei pivot) studia il livello dei prezzi per il posizionamento.

Ecco alcuni concetti fondamentali nella teoria di Gann:
1. supporto – quando è statico è un livello di prezzo che nelle fasi di mercato debole offre un “pavimento” ideale per contrastare la direzionalità negativa di un titolo.
2. resistenza: quando è statica offre un “muro” contro cui il titolo può “rimbalzare” ovvero trovare un forte ostacolo nella sua direzionalità positiva.
3. linee di Gann: sono i livelli di supporto e resistenza, non devono essere confuse con le trend line.
4. ventaglio di Gann: la figura costruita mediante le linee di Gann. Per disegnarlo occorre disporre di un valore minimo o massimo scaturito da tre sedute consecutive a rialzo o ribasso. Le tre sedute consecutive possono essere quotidiane, settimanali o mensili a seconda del set-up temporale scelto.

Le due immagini che vedete in questo articolo sono riferite a uno dei settori in cui la teoria di Gann funziona al meglio, sia sul breve che sul medio periodo, quello delle previsioni euro dollaro.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2018, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009