Controlli sul denaro contante in Europa

Di , scritto il 26 Giugno 2007

Come comunicato dall’Agenzia delle dogane, a partire dal 15 giugno 2007, i viaggiatore in entrata e in uscita dall’Unione Europea, che portano con sé una somma di denaro d’importo superiore a 10.000 Euro in contanti, o in forme equivalenti di valuta, devono dichiarare tale somma alle competenti Autorità doganali. La dichiarazione incombe sul soggetto che trasporta il denaro, a prescindere che ne sia proprietario o meno.

Tale obbligo, sancito dall’art. 3 del Regolamento CE n. 1889/2005, integra le disposizioni comunitarie concernenti la lotta al riciclaggio e al finanziamento illecito del terrorismo e si armonizza con le norme interne dei singoli Stati membri sui controlli delle movimentazioni di denaro contante, titoli o valori.

Per far rispettare quest’obbligo, le autorità competenti potranno sottoporre a misure di controllo le persone fisiche, i loro bagagli e i loro mezzi di trasporto.

La dichiarazione attualmente in uso, ai sensi della normativa nazionale, va integrata con un apposito documento annesso, disponibile qui.


1 commento su “Controlli sul denaro contante in Europa”
  1. […] riportato su SoloFinanza.it, a partire dal 15 giugno 2007, i viaggiatore in entrata e in uscita dall’Unione Europea, che […]


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009