Super-Euro: chi ci perde, chi ci guadagna

Di , scritto il 26 Settembre 2007

Con un rapporto di cambio record a favore della moneta unica europea, i rapporti commerciali tra l’Eurozona e gli Stati Uniti rischiano di subire profondi cambiamenti.

Comprare prodotti europei dagli Stati Uniti sta diventando sempre più costoso (in certi casi proibitivo) e il rischio è che le esportazioni nei confronti del partner d’oltreoceano possano diminuire sensibilmente nel breve periodo, a beneficio di altri competitors internazionali.

Secondo una ricerca dell’ICE (confronto tra i dati del primo semestre 2007 rispetto al primo semestre 2006) i cali più ingenti nelle esportazioni verso gli Stati Uniti si sono registrati nel settore dei gioielli e dell’oreficeria (-20,67%) e in quello degli oli e dei grassi vegetali (-27,65%).

L’altra faccia della medaglia della bilancia commerciale, rappresentata dalle importazioni dagli States, parla invece di un forte aumento dei prodotti siderurgici (+68,73%) e degli autoveicoli (+63,41%).



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009