Che cos’è l’isopensione?

Di , scritto il 26 Settembre 2018

L’isopensione è una soluzione per andare in pensione prima del previsto (da un minimo di 4 a un massimo di 7 anni prima), previo accordo tra lavoratore, azienda e sindacato. E’ un’opzione consigliabile per le aziende che si trovano in difficoltà economiche e devono ridurre l’organico, ma al tempo stesso non vogliono licenziare nessuno. L’isopensione (anche nota come “assegno di esodo”) è uno scivolo che può accompagnare alla pensione i dipendenti più vicini alla data del pensionamento regolare. Per il triennio 2018-2020 possono aderire che all’accordo i lavoratori a cui, in tale triennio, mancano 7 anni per arrivare sia alla pensione di vecchiaia sia a quella anticipata. Nel 2018 si tratta dunque dei lavoratori che hanno almeno 60 anni e 6 mesi di età anagrafica e di quelli con 36 anni e 9 mesi di contributi.

All’isopensione possono ricorrere le aziende con oltre 15 dipendenti che abbiano avviato un piano di ristrutturazione, in accordo con i sindacati depositato all’INPS. L’azienda è tenuta a versare al lavoratore per tutto il periodo di esodo un assegno pari all’importo del trattamento pensionistico per 13 mensilità. Al dipendente non spettano gli assegni familiari, non c’è la perequazione automatica e non vengono effettuate le trattenute per il pagamento di oneri (riscatti, ricongiunzioni, cessione del quinto, mutui o prestiti, ecc.). Viene invece applicata l’Irpef, ovvero la tassazione ordinaria. A erogare l’assegno di esodo è l’INPS, dopo che l’azienda avrà provveduto al pagamento mediante una fideiussione bancaria. L’assegno di esodo non è reversibile, fatta eccezione per i casi di riscossione di pensione indiretta per decesso del beneficiario.

Il carico economico dell’isopensione è accollato all’azienda, ma se questa interrompe il versamento dei pagamenti mensili, l’INPS può chiedere al garante il pagamento delle rate. Ma se la fideiussione non viene corrisposta nemmeno dal garante, l’Istituto non erogherà la prestazione e non accrediterà la contribuzione figurativa correlata.

L’isopensione può essere considerata vantaggiosa? La risposta dipende da tanti fattori personali e familiari, ma se si guardano soltanto gli aspetti pensionistici indubbiamente l’isopensione è un grande beneficio.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2018, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009