Pagamenti elettronici: nel futuro useremo il mobile wallet

Di , scritto il 28 Gennaio 2016

mobile walletGrazie al “portafoglio virtuale” sarà possibile effettuare gli acquisti con il proprio smartphone. Scopri di cosa si tratta

Dopo tutta la fatica per trovare una carta di credito conveniente ecco che salta fuori un altro modo per eseguire i pagamenti elettronici. Si chiama mobile wallet ed è l’ultima soluzione che consente di effettuare delle transazioni di denaro in modo rapido e semplice, usando semplicemente uno smartphone. Si tratta di un vero e proprio portafoglio virtuale, in grado di effettuare le transazioni grazie all’uso della tecnologia NFC (Near field communication), ovvero di una connessione wireless a corto raggio tra lo smartphone e il Pos abilitato.

Secondo un’indagine condotta da Worldpay, una società londinese specializzata in soluzioni di pagamento online, il mondo degli acquisti starebbe per affrontare una nuova rivoluzione. Sembra infatti che le carte di credito e tutte le altre tipologie di carte abilitate ai pagamenti elettronici saranno presto sostituite da questa rivoluzionaria tecnologia. Tutto questo dovrebbe avvenire tra soli 3 anni. Infatti secondo le previsioni del Global Payment Report di Worldpay, già nel 2019 saranno oltre 600 i miliardi di dollari spesi tramite i portafogli virtuali.

Ma come funzionano i “portafogli virtuali”?
I requisiti necessari per testare questa nuova soluzione di pagamento sono pochi ma essenziali. Come prima cosa occorre possedere uno smartphone, la seconda condizione prevede di effettuare gli acquisti presso negozi dotati di Pos Contactless. Si tratta di dispositivi abilitati al pagamento che consentono di effettuare la transazione senza strisciare la carta stessa o inserire il chip nel lettore. In questo caso non occorreranno carte elettroniche ma solo lo smartphone su cui saranno “caricate” le carte di pagamento grazie all’uso di una particolare applicazione.

La nuova tecnologia ha ovviamente suscitato l’attenzione dei colossi del settore, tra i quali Apple e Google che hanno già avviato le trattative con i principali gruppi bancari per realizzare l’applicazione che consentirà la dematerializzazione delle carte di pagamento e il loro caricamento sui cellulari. Inoltre la possibilità di stringere accordi con grandi gruppi bancari sarà determinante per estendere il servizio su scala mondiale e quindi andare incontro alle esigenze dei clienti.

Immediate sono state anche le risposte da parte dei principali operatori di telefonia. Telecom Italia e Vodafone hanno infatti già stretto delle collaborazioni con alcuni istituti di credito e lanciato delle loro soluzioni per promuovere questo nuovo modo di effettuare gli acquisti. Tim Wallet e Vodafone Wallet sono per adesso le uniche proposte del mercato, che di certo non tarderà a proporne nuove.

La scomparsa delle carte elettroniche
Questo nuovo modo di semplificare i pagamenti elettronici attraverso la dematerializzazione delle carte elettroniche aiuterà di certo i consumatori, anche se non sarà facile superare la diffidenza e i dubbi che ruoteranno attorno a questa nuova tecnologia. Del resto in Italia sono ancora molte le persone che preferiscono utilizzare i contanti, terrorizzati dall’idea di truffe e clonazioni. In questo caso bisognerà sperare nella creazione di una rete di servizi affidabili e trasparenti, che sappia rassicurare anche i clienti più diffidenti.

 


1 commento su “Pagamenti elettronici: nel futuro useremo il mobile wallet”

Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009