Contributi volontari INPS: da versare tassativamente entro il 1° luglio

Di , scritto il 28 Giugno 2013

INPSSono soltanto oggi e lunedì 1° luglio i giorni utili per versare la prima rata dei contributi volontari INPS riferiti al trimestre gennaio-marzo. A differenza di quanto avviene per altri pagamenti a enti pubblici, se si arriva anche con un solo giorno di ritardo, il versamento non è gravato da una mora, ma del tutto respinto al mittente, senza interessi – oppure riversato sul secondo trimestre se l’interessato lo comunica agli uffici compententi.

Per i contributi volontari occorre pagare una cifra indicata dall’INPS e calcolata in base alla retribuzione ottenuta nelle 52 settimane precedenti il giorno in cui viene concessa l’autorizzazione. In questo modo i contributi rimangono ancorati agli stipendi del passato. E’ anche possibile versare quote inferiori, ma per raggiungere l’anzianità contributiva e avere diritto alla pensione bisognerà pagare per un periodo di tempo più lungo fino a raggiungere la stessa soglia prevista dai calcoli.

La retribuzione minima settimanale su cui si può calcolare l’importo del contributo volontario è di 198,17 euro e l’aliquota di versamento cambia a seconda delle categorie:
* per i lavoratori dipendenti è del 32,37% (a meno che non si tratti di lavoratori che avevano ricevuto l’autorizzazione entro il 31 dicembre 1995, che possono limitarsi a versare il 27,87%)
* per colf e badanti è del 17,4275%;
* per gli artigiani è pari al 21,75% del reddito di impresa;
* per i commercianti è pari al 21,84% del reddito di impresa;

Un discorso a parte vale per i lavoratori parasubordinati: per loro la retribuzione minima settimanale su cui si può calcolare il contributo volontario minimo mensile deve essere di 345,54 euro e l’aliquota è del 27%: in pratica, circa 4150 euro l’anno al minimo.

Il pagamento dei contributi volontari può avvenire mediante vari mezzi:
* bollettino MAV emesso dall’INPS (si può stampare anche dal sito) in banca o in posta;
* online sul sito INPS mediante carta di credito (anche facendosi aiutare dagli operatori del call center);
* con addebito sul conto corrente mediante RID.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009