Carte prepagate

Di , scritto il 28 Giugno 2019
carte prepagate

Sapevi che l’Italia è il paese con il più alto tasso di circolazione di banconote?

Secondo un recente studio effettuato sulla nostra economia, si attestano intorno ai 200 miliardi le banconote che ogni giorno circolano nel nostro paese.

Dato interessante però è la ripresa di Pos e carte prepagate.

Quindi lo scopo di questo articolo sarà rispondere ad una semplice domanda: quanto le carte preparate sono convenienti?

Carte prepagate: cosa sono?

Quando si parla di carte prepagate si fa riferimento a strumenti di pagamento ormai semplici ed immediati.

Sul mercato attuale esistono due tipologie di carte prepagate: con o senza IBAN.

Nel primo caso potrai utilizzare una carta sulla quale versare la somma che desideri avere sempre a portata di mano, senza intaccare i tuoi risparmi reali posti all’interno di un conto corrente.

Ovviamente questa scelta comporta alcune limitazioni, soprattutto legate a delle spese fuori budget che ti costringeranno o dover comunque ricorrere ad una carta di credito o ad una carta associata ad un conto corrente.

All’interno di questo scenario si pongono le carte prepagate dotate di IBAN autonomo che potrai utilizzare per distinguere più di un conto corrente, così da tenere le tue spese sempre sotto controllo e soprattutto decidere quale conto utilizzare per ogni tipologia di pagamento.

Interessante notare come sia possibile, utilizzando alcune carte prepagate, riuscire a versare lo stipendio, la pensione e connettere le utenze.

Qualora volessi approfondire questi aspetti, ti invito a leggere la recensione completa sulle carte prepagate direttamente su banksabout.it.

Perché scegliere una prepagata nel 2019?

Come accennato all’inizio dell’articolo, l’Italia è il paese con il più alto numero di contanti vivi che ogni giorno circolano nelle tasche degli utenti.

Ma è fuori discussione che utilizzare del denaro liquido non sia sempre la scelta più rapida, soprattutto quando abbiamo bisogno di grandi somme.

Inoltre, avere un gran numero di contanti in tasca potrebbe rappresentare un pericolo in caso di furti o rapine (cause con una bassa percentuale di realizzazione, ma delle quali dobbiamo comunque tenere conto).

Rivolgersi quindi a strumenti moderni ed ottimizzati per soddisfare i bisogni degli utenti, diventa non solo una scelta più semplice ma anche più sicura.

Basti semplicemente pensare a carte prepagate recenti che consentono di svolgere molte di quelle operazioni che di solito si fanno in filiale, direttamente da un’App per smartphone.

Altro requisito fondamentale riguarda il sistema di sicurezza posto in essere all’interno di determinate carte prepagate.

Qualora infatti si dovesse subire un furto o una clonazione della stessa, si potranno bloccare tutte le operazioni dall’App ed inoltre, per le carte prepagate più avanzante, cambiare il PIN.

Ma questi sono solo alcuni vantaggi delle carte prepagate.

I più importanti riguardano i costi.

Quanto costa una prepagata?

Nella maggior parte dei casi il costo di mantenimento e di apertura di una carta prepagata con o senza IBAN si attesta a zero.

È chiaro quindi che paragonare strumenti del genere a strumenti di pagamento appartenenti ad un vecchio modus operandi, diventi semplice e dalla soluzione più che scontata.

Da segnalare inoltre che una percentuale interessante di carte prepagate è legata ad Istituti Bancari più che noti e soprattutto stabili.

Conclusioni

Le carte prepagate rappresentano una valida alternativa al denaro liquido poiché più sicure, più rapidi e soprattutto (per la maggior parte di esse) a costo zero. Inoltre, poter avere la possibilità di effettuare tutte le operazioni più richieste dagli utenti attraverso semplici App per smartphone è certamente un vantaggio in più soprattutto in termini temporali ed, anche in questo caso, di costo poiché molte delle operazioni hanno un costo pari a zero.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009