Appalti, cosa sono e come si aggiudicano

Di , scritto il 29 Gennaio 2015

appalti-pubbliciMolto spesso si sente parlare di appalti pubblici, di gare di appalto, soprattutto quando si tratta di tirar brutte storie, che hanno a che fare con casi giudiziari, la malapolitica, o peggio, con la malavita. Eppure sono ogni giorno tantissime le gare di appalto che si tengono in tutte le città d’Italia, per le quale si decide quali sono le aziende che ci offriranno i servizi, nel corso degli anni.

Ma come vengono assegnati gli appalti? Ci sono infatti tantissime cose che spesso si ignora, non sapendo anche che molte cose sono cambiate negli ultimi anni, soprattutto grazie all’informatizzazione di molte procedure.

Cosa sono gli appalti?

Gli appalti sono un contratto a titolo oneroso, steso tra una o più amministrazioni aggiudicatrici e una o più operatori economici; queste possono avere come oggetto la fornitura di prodotti, la fornitura di servizi, oppure per l’esecuzione di un lavoro. L’appaltatore infatti si assume il compito di fornire un servizio per l’appaltante che pagherà per i servizi.

Gli appalti sono di vari tipi e comprendono diversi settori e vengono assegnati attraverso gare d’appalto che possono svolgersi secondo diversi metodi di assegnazione. Inoltre ogni tipo di appalto pubblico sono necessari alcuni requisiti, in modo da poter valutare in seguito tutte le migliori offerte. Per partecipare in ogni caso, si sarà tenuti a presentare un progetto, a seconda del settore nel quale si andrà ad operare, e del tipo di servizio richiesto. A volte inoltre, come spiegheremo più avanti, la gara avverrà tra più operatori economici selezionati direttamente dall’appaltante.

Diversi tipi di appalti pubblici

Esistono diversi tipi di gare di appalti indetti dagli enti, per avere una fornitura, per ottenere dei servizi, oppure per assegnare i lavori di qualche opera pubblica. Un appalto pubblico per quello che riguarda la fornitura di servizi, ha lo scopo di selezionare gli operatori economici che dovranno offrire un particolare servizio all’ente, come capita per esempio per il trasporto; nel caso invece degli appalti per le forniture, invece l’operatore che sarà selezionato dovrà fornire strumenti e attrezzature all’ente, come capita per esempio per le forniture ospedaliere; infine un appalto sarà assegnato all’operatore economico che offrirà i propri servizi, e le proprie attrezzature aziendali per un lavoro pubblico.

In questo ultimo caso esistono vari tipi di lavori che vanno dai lavori idraulici, fino al restauro delle strade, o soprattutto per opere architettoniche. Qualora si cercassero altre informazioni sugli appalti in tutte le città di Italia potete controllare su Appaltitalia.it.

Come si aggiudicano gli appalti

Molto spesso alcuni enti hanno bisogno di usufruire di alcuni servizi, e per questo devono indire una gara per decidere quale sarà l’operatore che dà maggiori garanzie. Di solito si pubblica un bando in cui è presente l’offerta economica massima che un ente intende spendere per ottenere tali servizi, con tutte i requisiti che dovrà avere tale operatore per poter partecipare a questa gara.

Solitamente è necessario dimostrare la propria iscrizione all’albo della categoria richiesta dal tipo servizio, oppure al Registro delle Imprese. Bisogna dimostrare di aver ottenuto già altri appalti simili in un certo periodo, assieme all’importo ricevuto. Vanno inoltre presentate alcune fidejussioni, con i documenti di identità dei legali rappresentanti, che saranno quasi sempre chiamati anche a portare garanzie di vario genere, come quello di non avere la fedina penale sporca oppure di non avere procedimenti a carico. A volte viene richiesto anche il sopralluogo, nel caso il servizio prevedesse la conoscenza di una data zona.

La domanda va consegnata in un plico sigillato solitamente nella sede dell’ente. L’appalto sarà conferito ad un operatore da una commissione aggiudicatrice, a seconda delle richieste. Infine in alcuni casi, può essere che l’ente appaltante decida di selezionare l’operatore attraverso una rosa di almeno una quindicina di aziende, in modo di avviare la negoziazione: questo tipo di appalto è definito attraverso il metodo della trattativa privata.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009