Comprare una casa da ristrutturare: la guida al risparmio

Di , scritto il 29 Maggio 2020

L’acquisto di una casa è sempre un momento di svolta nella vita che può stare a sottolineare un desiderio di maggiore autonomia, la necessità di spazio per la famiglia che si allarga o un nuovo lavoro che porta lontano in un’altra città.

La scelta dell’immobile all’interno del quale stabilirsi e mettere radici si lega a elementi di design e architettura ma soprattutto di budget.

Definire il budget e scegliere il mutuo

La prima cosa da fare è definire il limite di budget ed essere onesti, per poter sondare al meglio le diverse opportunità di acquisto. Bisogna mettere dei paletti importanti, perché la tentazione di ‘sforare’ dovrà essere scongiurata quando ci si troverà a visitare una casa bellissima ma evidentemente fuori dalla propria portata. E’ chiaro che chi ha fretta potrà preferire una casa già pronta nella quale subentrare oppure un’abitazione nuova dal costruttore: i costi in tal caso saranno però più alti e ci saranno molti limiti alla personalizzazione degli spazi. Scegliere una casa da ristrutturare invece non soltanto consentirà di affrontare una spesa ridotta, ma offrirà anche una maggiore libertà di apportare cambiamenti. Si decide in autonomia come, dove e quanto investire: se il budget lo consente, si possono eliminare intere pareti e ricominciare da capo definendo certi spazi. L’acquisto di una casa configura un impegno di spesa importante e prolungato nel tempo: è un investimento nei confronti del quale bisogna porsi con metodo, sondando le opportunità relative all’accensione di un mutuo a tasso fisso e variabile in base alle necessità. Nel primo caso si potranno ottenere rate costanti, di importo sempre uguale, mentre nel caso del mutuo tasso variabile si potranno sfruttare i vantaggi di un tasso che segue l’andamento di mercato (si potrà inoltre cambiare la tipologia di tasso durante la durata del mutuo).

Un investimento che aumenta il valore della casa

Decidere di acquistare una casa da ristrutturare comporta una valutazione molto attenta dell’immobile e il motivo è presto detto. Occorre sommare al costo della casa quello dei lavori per la ristrutturazione.

Bisogna affidarsi a un professionista per effettuare la stima dell’immobile e valutare quale sia l’incidenza del costo di progetto e dei lavori necessari.

Comprare una casa da ristrutturare può rappresentare anche un perfetto investimento economico, dal momento che il valore delle abitazioni una volta ristrutturate può aumentare anche di un terzo rispetto a quelle non ristrutturate.

E’ chiaro che si dovrà comprendere per prima cosa l’entità dei lavori di ristrutturazione: si va da un ‘semplice’ restyling alla sostituzione degli infissi o dei pavimenti.

Se l’obiettivo è cambiare la disposizione delle stanze, rinnovare gli impianti e ridisegnare i muri e gli spazi allora si tratterà di una ristrutturazione completa, che farà salire i costi. Per non parlare degli interventi e delle migliorie eventualmente richiesti dal tetto. Per evitare brutte sorprese occorre prestare particolare attenzione al momento del sopralluogo.

Bisogna scandagliare ogni angolo alla ricerca di muffe, infiltrazioni o umidità (che possono essere il campanello d’allarme collegato a problemi strutturali importanti dell’immobile). Essenziale anche il check degli impianti (idraulico ed elettrico), soprattutto se ci si trova in presenza di un immobile molto vecchio risalente alla metà del secolo scorso.

Occorre informarsi sulle relative normative e accertarsi che i tecnici rilascino i necessari certificati di conformità in caso di sostituzione. Crepe, pendenze dei muri e fessure anomale possono essere altri campanelli d’allarme relativi alla stabilità (si deve valutare il costo di un’eventuale demolizione e la sua convenienza).

Indubbiamente tra i vantaggi più interessanti che l’acquisto di un immobile da ristrutturare offre c’è la possibilità di personalizzare e gestire spazi ampi: le case del secondo Dopoguerra infatti erano realizzate seguendo regole ben precise, con soffitti alti e luminosi, ingresso separato dal resto dell’appartamento e vani extra.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2021, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009