Quali alternative al BTp nel settore obbligazionario?

Di , scritto il 29 Giugno 2015

bot-btpLe mosse della BCE (in primis il quantitative easing) e le incertezze sul futuro dell’euro e della moneta unica stanno suscitando molti cambiamenti sui mercati. Chi possiede titoli di stato ha già visto dei cali nelle plusvalenze in conto capitale e per i prossimi anni la situazione non è destinata a migliorare. Quindi è decisamente il momento di rivedere almeno in parte le strategie per quanto riguarda gli investimenti obbligazionari in portafoglio, puntando anche su prodotti alternativi.

Si tratta di aumentare la porzione azionaria del portafoglio oppure di cercare altri strumenti obbligazionari come i corporate bond (obbligazioni societarie) o i fondi. Più in generale, si tratta di aumentare la diversificazione, soprattutto sulla componente del portafoglio più soggetta a volatilità e a rischio ed evitando i prodotti che sono saliti molto nei tempi recenti.

Sta di fatto che, per far rendere i risparmi bisognerà rischiare di più. Nel settore azionario abbiamo già visto come gli investimenti sulle azioni quotate nella Borsa Italiana si siano rivelati redditizi: Piazza Affari ha davvero messo le ali nella prima parte del 2015 – anche perché aveva molto terreno ingiustamente perso nel 2014 da recuperare. Sono comunque da privilegiare i listini europei e in essi le azioni “value”, quelle con multipli di valutazione bassi e buoni dividendi. I rendimenti attesi da un portafoglio azionario possono arrivare al 7% nel 2015 con una volatilità del 15%.

I fondi sono una strada percorribile da chi vuole restare nel campo dell’obbligazionario. Meglio optare per fondi di investimento flessibili a bassa volatilità oppure, per soddisfazioni un pochino più alte, fondi con una esposizione azionaria internazionale ben diversificata (intorno al 20%).


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2021, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009