Carte di credito e prepagate, cresce il loro utilizzo in Italia

Di , scritto il 29 Settembre 2014

carte_di_creditoAnche in Italia le carte di credito e prepagate sono sempre più utilizzate. Sebbene nel nostro Paese l’uso delle carte non sia mai stato diffuso come in altre Nazioni, nel 2013 le transazioni con carte di credito sono aumentate del 5,4% rispetto all’anno precedente.

Tuttavia, è in calo il numero di carte in circolazione e l’importo complessivo e medio delle operazioni, evidenziando la perdita del potere d’acquisto delle famiglie italiane. E’ inarrestabile invece il grande successo delle carte prepagate, che continuano a diffondersi in tutto lo Stivale, così come le carte di debito o bancomat.

I dati sono stati forniti da un recente Osservatorio sulle Carte di Credito elaborato da Assofin, Crif Decision Solutions e GfK Eurisko.

Rispetto all’anno precedente, durante il 2013 in Italia le carte di credito sono state utilizzate più volte ma si è speso di meno: l’importo complessivo delle operazioni è sceso del 5,1% (2.176 euro a carta, contro 2.292 un anno prima). Per quanto riguarda il valore medio delle transazioni, si sono spesi 87 euro, mentre nel 2012 il valore medio era di 93 euro e di 95 del 2011.

In ogni caso, anche se le carte di credito in circolazione siano diminuite in numero assoluto (-3,2%), le transazioni hanno raggiunto i livelli del 2010, dimostrando che anche in Italia si scelgono sempre di più metodi di pagamento alternativi al contante.

Per quanto riguarda le carte di debito e prepagate, il successo è ancora più evidente. L’utilizzo del bancomat nel 2013 è aumentato del 10,9%, e quello delle carte prepagate del 5,5% rispetto il 2012. In quest’ultimo caso però bisogna ricordare che tra il 2012 e il 2011 l’uso delle prepagate aveva segnato un incredibile +32,4%, secondo dati Assofin.

Gli italiani non solo hanno utilizzato le prepagate più spesso rispetto il 2012 (+30,9% sul numero di transazioni) ma hanno speso anche di più (+19,8% sul valore medio delle transazioni). Ricordiamo che le carte prepagate sono tra le favorite degli italiani perché condividono molte funzionalità con le carte di credito, con il beneficio addizionale di non dover dimostrare alcun reddito per richiederle.

L’Osservatorio segnala inoltre un aumento, dopo anni di calo, dell’utilizzo delle carte revolving, che offrono la possibilità di rimborsare le spese in un’unica soluzione o attraverso rate mensili. Non fornisce dati precisi ma lo studio parla anche di una rapida diffusione delle carte contactless e della tecnologia NFC (Near field communication) che consente di pagare avvicinando lo smartphone al POS.

Infine, ricordiamo al lettore che se si è alla ricerca di una carta di credito o prepagata conveniente, è possibile consultare il servizio offerto da SosTariffe.it, che permette di effettuare un confronto indipendente per individuare le migliori carte di credito (cliccando qui si può accedere al comparatore).



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009