Il futuro delle banche? Investire nella formazione

Di , scritto il 30 Agosto 2016

draghiCresce il numero dei middle manager che faticano a trovare serenità e possibilità di crescita professionale: carichi di lavoro troppo pesanti e l’assenza di un’adeguata preparazione li rendono incapaci di ricoprire ruoli di responsabilità.

Il fenomeno riguarda numerosi settori lavorativi tra cui anche quello bancario, sempre più consapevole della necessità di rendere i suoi professionisti maggiormente preparati ad affrontare le sfide del mercato.

La formazione executive con corsi e master specializzati gioca un ruolo fondamentale; le banche devono investire nelle loro risorse e dal loro l’occasione di mettersi in gioco per ampliare le conoscenze in campo strumentale e comunicativo.

Che studi e corsi specialistici siano utili per avviarsi verso una brillante carriera in ambito bancario lo ha dimostrato, per esempio, l’attuale presidente della Banca Centrale Europea Mario Draghi. Nel suo curriculum non mancano infatti una laurea in Economia con 110 e lode, ma soprattutto la frequentazione del MIT (Massachusetts Institute of Technology) per perfezionare i propri studi. È stato proprio in questi anni americani che Draghi ha posto le basi per i suoi futuri successi professionali.

Dopo essere stato professore di Economia e politica monetaria presso l’Università di Firenze, inizia la sua ascesa nel mondo bancario occupando cariche sempre più prestigiose come quella di direttore esecutivo della Banca Mondiale, di direttore generale del Tesoro e di governatore della Banca d’Italia. La chiave del suo successo è una ricetta a base di ingredienti perfettamente equilibrati tra loro: percorso accademico, amministrazione pubblica, gestione bancaria mondiale ed europea. Gli strumenti e le conoscenze in suo possesso sono così tante e puntuali da garantirgli un ruolo fondamentale nello scenario geopolitico e finanziario globale. E pensare che la sua tesi di laurea voleva dimostrare l’impossibilità di creare una moneta unica europea!

Certo, non tutti sono destinati a diventare dei veri e propri punti di riferimento nell’economica del mondo, tuttavia è sempre possibile trasformarsi in ottimi manager. Con i giusti strumenti a disposizione, approfondimenti e percorsi dedicati la classe dei quadri potrà infatti trovare la corretta motivazione per intraprendere una carriera di successo.

 

Articolo scritto in collaborazione con Professione Manager



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009