Visa inizia a consentire le transazioni con criptovalute

Di , scritto il 31 Marzo 2021
Visa

Ai servizi finanziari tradizionali non conviene restare tagliati fuori dalla crescente richiesta degli utenti di poter effettuare pagamenti mediante valute digitali anche per beni e servizi di uso quotidiano. Ora il colosso Visa ha annunciato ufficialmente il lancio di un programma pilota, in collaborazione con Crypto.com, per consentire transazioni nella sua rete di pagamento mediante una criptovaluta. In particolare, la scelta di Visa è caduta sulla valuta digitale USD (USDC) stablecoin legata al prezzo del dollaro statunitense. L’obiettivo è di regolare le transazioni in valuta digitale tramite blockchain Ethereum (una delle più diffuse piattaforme) entro la fine dell’anno. La scelta di Visa, brand globale e attendibile, renderà le criptovalute più sicure, utili e applicabili ai pagamenti.

Sorprendentemente Visa non ha scelto bitcoin, bensì una stablecoin. Qual è la differenza? Quest’ultima è una criptovaluta vincolata, concepita per abbassare al minimo la volatilità del prezzo.

Oltre al funzionamento sulla blockchain Ethereum, Visa ha architettato un’altra innovazione. In seguito alla collaborazione con Anchorage (banca di asset digitali) è stato lanciato un programma pilota che permette a Crypto.com di inviare la stablecoin a Visa per liquidare una parte della fatturazione giornaliera relativa a questo programma.

In poche parole lo sviluppo classico di Visa chiede ai collaboratori di regolare i pagamenti in valuta tradizionale mediante bonifico bancario. Ora, la possibilità di regolare i pagamenti in valuta digitale USDC può aiutare le realtà cryptonative a fare business senza bisogno di valute tradizionali. La strategia di Visa è chiara: l’impresa mira a diventare una rete di reti capace di abilitare ogni forma di transazione, sia all’interno che all’esterno della sua rete di pagamento.

La collaborazione tra Visa e Anchorage e la nuova strategia di business permetteranno in futuro al nuovo circuito di pagamento Visa di supportare le valute delle banche centrali (CBDC).

1 commento su “Visa inizia a consentire le transazioni con criptovalute”
  1. Massimiliano ha detto:

    Finalmente, era ora!


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2021, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009