Come ottenere un prestito senza giustificarne l’utilizzo

Di , scritto il 31 Maggio 2012

Richiedere un prestito o un finanziamento è considerato da molti una sorta di disonore o di umiliazione. In realtà, in periodi difficili come quello che stiamo attraversando, si tratta spesso di un male necessario.

Se però è possibile ottenerne uno senza dover spiegare agli operatori quale uso si farà del denaro, tanto di guadagnato per la privacy e l’autostima. Non tutti i pur sempre utili servizi di confronto tra prestiti permettono di tacere le motivazioni della richiesta: bisogna che si tratti di un prestito personale, categoria che non rientra tra i prestiti finalizzati e che perciò consente di ricevere liquidi da spendere liberamente, senza giustificazioni.

Questa condizione è consentita dal servizio Prestiti di Facile.it grazie al quale si possono mettere a confronto le migliori offerte di prestiti e finanziamenti, scegliendo con cognizione di causa quella che pone in assoluto le condizioni più vantaggiose per il proprio progetto di spesa.

Questi i passi da seguire sul sito per la richiesta di un prestito personale: bisogna compilare il modulo online nell’apposita sezione con dati essenziali come la durata del prestito, l’eventuale richiesta di assicurazione, l’importo, l’anno di nascita, la professione. Nel menu Finalità occorre scegliere l’opzione Non specificata (ma si tenga presente che ovviamente è anche possibile indicare con precisione che si tratta di Acquisto auto o moto, Acquisto di casa, Ristrutturazione di immobile, Arredamento, Viaggi e vacanze, Studi e università, Liquidità, Consolidamento debiti). Poi bisogna premere sul pulsante Ricalcola: si otterrà un elenco di schede contenenti una serie di dati quali il nome della banca erogante, le caratteristiche e il nome del prodotto, l’importo delle rate mensili, i valori di TAN e TAEG, il numero delle rate, il totale del credito e quello dovuto dal cliente (comprensivo di interessi).

A quel punto, una volta scelta la banca che pare più adatta, bisogna completare la procedura di richiesta in base alle regole che questa pone, ricordando che la decisione finale sulla concessione o meno del prestito spetta soltanto all’istituto di credito.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009