Glossario

  • Le Bande di Bollinger: che cosa sono e come si utilizzano

    Le bande di Bollinger sono uno degli indicatori più usati nell’analisi tecnica: uno strumento grafico messo a punto da un pioniere del trading, John Bollinger, negli anni ‘80. Si presentano come un diagramma costituito da una media mobile dei prezzi, situata nel mezzo di un canale delimitato da una banda nella parte alta e nella…

    Di , scritto il 25 Luglio 2018
    Altro in: Glossario
  • Trading online: che cos’è e come si utilizza un oscillatore stocastico

    L’oscillatore stocastico è uno degli strumenti più utilizzati nell’analisi tecnica per operare nelle transazioni di trading. Misura la relazione tra prezzo di chiusura più recente e il range dei prezzi di un determinato periodo. Insieme all’indicatore MACD può risultare assai utile per identificare un trend (rialzista, ribassista o laterale) e le sue eventuali inversioni. La…

    Di , scritto il 19 Luglio 2018
    Altro in: Glossario
  • Mercato rialzista, ribassista, laterale: la definizione

    Nell’analisi tecnica si distinguono tre trend di andamento del mercato: rialzista, ribassista e laterale. I primi due concetti sono abbastanza intuitivi per chiunque, il terzo richiede qualche piccolo chiarimento in più. Si parla di trend rialzista (o mercato rialzista o uptrend o mercato toro o bull market) quando la tendenza prevalente di un mercato è…

    Di , scritto il 11 Luglio 2018
    Altro in: Glossario
  • Qual è la differenza tra ‘value averaging’ e ‘cost averaging’?

    Il concetto di ‘cost averaging’ dovrebbe essere chiaro ai nostri lettori, ne abbiamo parlato in questo post. Riassumendo al massimo, potremmo dire che è un metodo di investimento basato sull’acquisto periodico di quote di investimento a un importo costante (per esempio, 200 euro ogni mese). Una sua variante è il metodo del value averaging inventato…

    Di , scritto il 09 Luglio 2018
  • Che cos’è il ‘dollar cost averaging’?

    Che cosa si intende per dollar cost averaging, anche detto semplicemente cost averaging? Si tratta di una strategia che consiste nell’investire a intervalli temporali regolari la medesima somma di denaro per acquistare uno o più prodotti azionari invece di effettuare un unico investimento. Il sistema fu inventato o codificato negli anni ’50, da Benjamin Graham, guru…

    Di , scritto il 05 Luglio 2018
  • Che cos’è il drawdown e qual è la sua importanza?

    Potremmo definire succintamente il drawdown come la discesa da un precedente massimo (relativo o assoluto). In altri termini, è la perdita a cui può andare incontro chi ha investito in una determinata asset class. Si tratta di un indicatore importante perché indica più chiaramente dell’indicatore “volatilità” come un investimento può comportarsi nei differenti periodi storici…

    Di , scritto il 07 Giugno 2018
    Altro in: Glossario
  • Caratteristiche e vantaggi del multi-factor investing

    Approfondiamo il discorso sul multi-factor investing a cui avevamo fatto accenno qualche tempo fa. Ricordiamo che se il factor-investing (o approccio fattoriale) è la strategia che sceglie i prodotti di investimento sulla base di un solo fattore per ottimizzare i risultati, il multi-factor investing combina vari fattori potenziando ulteriormente i lati positivi del factor-investing con…

    Di , scritto il 04 Giugno 2018
  • Che cos’è il factor investing?

    Il factor investing, anche noto come smart beta è una strategia ideale per investire al meglio anche quando i mercati sono in preda alle turbolenze e offrono rendimenti molto bassi. Le scelte vengono effettuate tenendo conto dei cosiddetti fattori di investimento o fattori di premio, le specifiche caratteristiche di alcune azioni che possono offrire premi per…

    Di , scritto il 07 Maggio 2018
  • Che cosa sono gli ETF smart beta?

    Gli ETF smart beta sono degli ETF (fondi di investimento a gestione passiva e negoziati in Borsa) più sofisticati degli ETF “tradizionali”. Pur non essendo dei fondi a gestione attiva a tutti gli effetti, applicano una gestione più attiva dei sottostanti e nella creazione degli indici a cui sono ancorati. Si chiamano infatti “smart” perché…

    Di , scritto il 01 Maggio 2018
  • Qual è la differenza tra promotori finanziari e consulenti finanziari?

    Nel mondo della finanza e degli investimenti è importante identificare correttamente il proprio interlocutore: qual è esattamente la differenza tra promotore finanziario, un consulente finanziario e un consulente finanziario indipendente? Il promotore finanziario Esiste un albo dei promotori finanziari a cui ci si iscrive previo superamento di un esame di idoneità scritto e orale. Per…

    Di , scritto il 19 Aprile 2018
    Altro in: Glossario

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009