Home » Rottamazione cartelle, l’Agenzia delle Entrate ne cancella a migliaia

Rottamazione cartelle, l’Agenzia delle Entrate ne cancella a migliaia

L’Agenzia delle Entrate sta provvedendo alla cancellazione di numerosissime cartelle esattoriali attuando una sanatoria che sistemerà le situazioni degli italiani alla radice, liberandoli di ogni debito a loro assegnato.

Il nuovo sistema di rottamazione, il quarto negli ultimi anni, si differenzia di gran lunga dai precedenti soprattutto per alcuni aspetti. Il governo Meloni farà rientrare in questa rottamazione tutti i tributi, le tasse e le multe non pagate.

Sanatoria debiti – pixabay

Come funziona la rottamazione Quater

L’Agenzia delle Entrate sta facendo partire le procedure di rottamazione di tantissime cartelle esattoriali dal valore che può arrivare fino a 1000 euro. Questa sanatoria è accessibile anche a chi ha già goduto dei benefici delle rottamazioni precedenti.

A differenza delle ultime tre sanatorie, il nuovo governo sta valutando un modo che garantirà di cancellare totalmente i debiti dei cittadini, includendo tasse, tributi e multe che sono stati insoluti nel tempo. Potranno accedere a questa rottamazione anche tutte quelle persone che non hanno potuto far fronte ai piani rateizzati delle precedenti sanatorie.

Con questa novità verranno azzerati totalmente i debiti delle persone, che dovranno semplicemente far fronte ad una multa del 5% del totale, per far chiudere totalmente le pratiche e le proprie cartelle ancora insolute. Il pagamento della multa inoltre sarà facilitato poiché l’Agenzia delle Entrate-Riscossione permetterà di far fronte al debito in un tempo il molto lungo, dando la possibilità di pagare in 10 anni, quindi 120 rate mensili.

Quali cartelle verranno annullate

Le cartelle interessate sono quelle risalenti fino al mese di Giugno 2022, una grossa differenza rispetto alle altre rottamazioni avvenute negli anni, che si fermavano alle cartelle risalenti a pochi anni prima. In questo caso invece rimarrebbero esclusi solo i debiti ancora in corso di validità, ovvero gli importi che sono ancora in fase di notifica e quindi sono ancora non propriamente ufficializzate dai comuni o dagli enti.

Una volta avuto accesso a questa sanatoria si potrà cancellare totalmente ogni debito dei contribuenti, ricordando che saranno ammesse solo cartelle inferiori ai 1000 euro.

sanatoria debiti 2022
Rottamazione Quater – freepik

La rottamazione Quater non è ancora operativa in quanto si sta attendendo l’approvazione del Decreto Milleproroghe 2022, al seguito del quale verranno fornite indicazioni riguardante le modalità di richiesta per accedere al servizio.

Le cartelle esattoriali che presenteranno date antecedenti a Giugno 2022 potranno includere i bolli auto non saldati, le tasse sui redditi del lavoro non pagate e le multe di vario genere, tra cui anche quelle legate all’obbligo vaccinale per il Covid19, che ora potranno essere totalmente annullate.