Home » Elargito bonus 200 euro, non lo avete ricevuto? Cosa dovete fare subito

Elargito bonus 200 euro, non lo avete ricevuto? Cosa dovete fare subito

Si può ancora fare richiesta per il bonus da 200 euro previsto per luglio: ecco come fare per recuperare i soldi persi.

La possibilità di ricevere il bonus 200 euro è stata estesa a settembre-ottobre per alcune categorie di lavoratori: ci sono tempi e procedure per presentare ancora la domanda.

Alcuni lavoratori e pensionati non hanno ancora ricevuto il bonus di 200 euro previsto dal Governo come sostegno economico al rincaro generale, soprattutto quello delle bollette per le utenze domestiche. Diverse categorie di persone non hanno presentato nei tempi stabiliti la relativa autodichiarazione ai propri datori di lavoro e hanno, quindi, saltato la scadenza che permetteva loro di ricevere il suddetto bonus nel mese di luglio.

Molti lavoratori hanno denunciato la circostanza di aver presentato la domanda in ritardo, ma di voler comunque ricevere il bonus a cui avevano diritto per la soddisfazione dei requisiti economici indicati. In base a queste proteste l’Inps ha quindi deciso di analizzare il problema cercando una soluzione insieme al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Questi lavoratori dovranno attendere per ricevere una risposta in merito alla possibilità di ottenere il bonus di 200 euro in seguito.

Bonus 200 euro: chi lo riceverà a ottobre e chi può ancora richiederlo

D’altra parte c’è chi attende il famigerato bonus nel mese di ottobre: fino al prossimo 30 settembre, infatti, c’è tempo di presentare la domanda per ricevere i 200 euro da parte dei lavoratori domestici. La scadenza è fissata per ottobre, invece, per ulteriori categorie di persone come:

  • lavoratori stagionali indicati dalla legge;
  • lavoratori autonomi e professionisti iscritti alle gestioni previdenziali Inps;
  • lavoratori autonomi privi di partita Iva, non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie;
  • professionisti iscritti agli enti gestori di forme obbligatorie di previdenza e assistenza;
  • lavoratori iscritti al Fondo Pensione Lavoratori dello Spettacolo;
  • collaboratori co.co.co.;
  • incaricati alle vendite a domicilio con partita Iva attiva e iscritti alla Gestione Separata alla data del 18 maggio 2022.
autodichiarazione per bonus 200 euro
autodichiarazione per bonus 200 euro su solofinanza.it

Parlando ancora del mese di ottobre ci sono altri lavoratori che riceveranno i 200 euro del tutto automaticamente e in busta paga, senza necessità di presentare alcuna domanda ulteriore:

  • titolari delle indennità di disoccupazione Naspi e Dis Coll;
  • precari della scuola, esclusi dalla misura nel primo Decreto Aiuti;
  • collaboratori sportivi;
  • lavoratori che non hanno usufruito dello sgravio contributivo entro il 23 giugno di quest’anno perché coperti da contributi figurativi, per esempio per maternità o cassa integrazione.

C’è da sperare che si pensi anche a quei lavoratori esclusi dalla misura per aver presentato la domanda in ritardo.