Home » Gelato contaminato mette a rischio i consumatori, ritirato dal commercio

Gelato contaminato mette a rischio i consumatori, ritirato dal commercio

Un lotto di gelato alla vaniglia è stato ritirato dal commercio in quanto conteneva cloroetanolo, i supermercati italiani si sono subito mobilitati per salvaguardare la salute dei clienti. L’avviso è arrivato dal Ministero della Salute.

Il Ministero della Salute ha emesso un comunicato in cui ha spiegato che questo prodotto alla vaniglia, presente in tantissimi supermercati italiani, contiene probabilmente tracce di cloroetanolo e che quindi deve essere ritirato dal mercato.

Cos’è il cloroetanolo

Il cloroetanolo è impiegato generalmente nel processo di sintesi dell’ossido di etilene, che viene utilizzato molto nell’ambito medico per il suo potere sterilizzante. Questo composto chimico viene inoltre usato come disinfestante, conservante e per rendere sicuri gli alimenti che non possono essere pastorizzati senza che il gusto venga alterato dalle alte temperature.

ossido di etilene - solofinanza.it
ossido di etilene – solofinanza.it

L’ossido di etilene è un composto chimico molto pericoloso che dovrebbe essere maneggiato solo da mani esperte, in quanto l’esposizione prolungata può provocare gravi sintomi, come mal di testa problemi visivi, confusione, convulsioni ictus e coma. Sembra inoltre essere cancerogeno e potrebbe provocare danni al fegato, all’apparato produttivo e può causare mutazioni nei feti.

L’assunzione orale del composto sembra causare sintomi più blandi dei precedenti, tuttavia nell’intera unione europea ne è stato bandito l’utilizzo come pesticida, nonostante l’ossido di etilene venga ancora usato nelle materie prime d’importazione.

In ogni caso è sempre bene non creare allarmismi, dato che l’ingerimento dei prodotti ritirati dal commercio avrebbe messo in contatto le persone con delle minuscole quantità di cloroetanolo e sarebbe stato molto difficile ammalarsi. Esistono contesti infatti in cui i rischi sono ben maggiori, per esempio quando si fuma una sigaretta per intero, si inalano 7 nanogammi di ossido di etilene.

In sintesi le persone non corrono alcun pericolo per la salute, ma se sono in possesso di alcune delle confezioni segnalate dall’azienda produttrice, potranno portare i prodotti nuovamente nei supermercati di appartenenza per farsi rimborsare l’importo totale.

Gelato Haagen Dazs a base Vaniglia

L’azienda produttrice Häagen-Dasz è stata la prima a disporre il richiamo volontario di alcuni dei suoi gelati, nello specifico sono stati ritirati i seguenti prodotti:

  • Caramel Attraction, 4×95 ml, scadenza 8 marzo 2023;
  • Favorite Selection, 4×95 ml, scadenze: 8 marzo 2023, 10 marzo 2023, 22 marzo 2023, 23 marzo 2023, 7 aprile 2023, 25 aprile 2023, 29 aprile 2023.

Questo comunicato è stato poi diffuso dal Ministero della Salute il 21 Settembre 2022.

Un evento simile era già stato segnalato nel mese di Luglio ma questa volta il produttore ha dichiarato che nell’estratto di vaniglia potrebbero esserci tracce di cloroetanolo, un composto chimico utilizzato per combattere la creazione di eventuali muffe, funghi e batteri.