Home » Le stufe a pellet vanno a ruba grazie a questi bonus: scopri come ottenerli

Le stufe a pellet vanno a ruba grazie a questi bonus: scopri come ottenerli

I rincari di gas e luce hanno convinto tantissimi italiani a cercare alternative per riscaldare la casa in vista dell’inverno. La stufa a pellet, grazie anche ai bonus messi a disposizione, sembra cogliere l’attenzione di tantissime famiglie.

La stufa a pellet sta ricevendo molti apprezzamenti da parte delle persone che l’hanno acquistata perché porta con sé tantissimi vantaggi. Da oggi inoltre si potranno godere di diversi bonus per alleggerire i costi di acquisto ed installazione.

bonus stufa a pellet - solofinanza.it
bonus stufa a pellet – solofinanza.it

A chi sono dedicati i bonus

Questo famoso dispositivo di riscaldamento ha delle particolarità che incentivano molte persone ad informarsi sul suo utilizzo. La stufa a pellet è molto semplice da montare, ha una difficoltà di manutenzione molto bassa ed inoltre è ecologica ed economica.

La stufa a pellet è a tutti gli effetti un’alternativa valida al riscaldamento classico e nonostante si abbia bisogno del consenso di uno specialista prima di acquistarla ed installarla, molte persone stanno già scegliendo il modello adatto alla propria casa.

I bonus a disposizione per tutti sono 3:

  • Bonus del 65% fino ad un massimo di 30mila euro nel caso di interventi di riqualificazione energetica per immobili già iscritti al catasto o con pratica di iscrizione in corso
  • Bonus del 50% della spesa in caso di ristrutturazione edilizia, fino ad un massimo di 96mila euro.
  • Bonus in fattura al momento dell’acquisto in quanto il pellet è una fonte di energia rinnovabile, quindi oggetto di detrazione fiscale fino al 65%.

I vantaggi della stufa a pellet

Come già sottolineato in precedenza, la stufa a pellet è una delle migliori alternative attualmente presenti sul mercato. Grazie alla combustione del pellet riesce a scaldare ambienti molto ampi in un breve tempo, inoltre è facilmente programmabile e sprigiona solo il calore desiderato.

La pulizia risulta molto semplice e a differenza di camini e stufe non c’è il rischio di inalare sostanze tossiche o di lasciar fuoriuscire odori sgradevoli.

Il pellet è una fonte di energia rinnovabile in quanto si tratta di materiale di scarto che viene pressato e riutilizzato come combustibile, riuscendo a ridurre gli sprechi e l’inquinamento ambientale. Questa caratteristica rende il pellet anche economico, infatti i sacchi possono essere trovati a prezzi molto convenienti e garantiscono alla stufa molti giorni di funzionamento.

Questo materiale inoltre è molto ecologico poiché sia l’utilizzo che la produzione ed il trasporto hanno un impatto molto leggero sull’ambiente, specialmente se confrontato ai sistemi di riscaldamento alternativi.

stufa a pellet - solofinanza.it
stufa a pellet – solofinanza.it

Bisogna solo ricordare che per installare una stufa a pellet nelle proprie case, lo specialista dovrà documentare che l’ambiente sia idoneo, quindi che superi i 6 metri quadri e che abbia a disposizione un pavimento totalmente ignifugo.