Home » Postepay, è allarme clonazione: cosa fare per non perdere tutto

Postepay, è allarme clonazione: cosa fare per non perdere tutto

Novità Postepay, la carta prepagata più clonata: si può attivare il controllo di sicurezza. 

Da anni la carta prepagata più apprezzata dagli italiani, famosa per la sua praticità e comodità, ma anche per la facilità con cui questa veniva rubata e clonata, proprio per questo ci ha pensato Poste Italiane che, ha reso disponibile un’opzione davvero interessante. 

allarme postepay
postepay – solofinanza.it

 

La carta prepagata Postepay è una delle più famose in Italia, perfetta per chi non ha a disposizione un conto corrente o una carta di credito, ma che nulla ha da invidiare a quest’ultime poiché questa prepagata dà la possibilità di fare acquisti sia nei negozi fisici che online. Se non fosse per un’unica pecca, questa carta prepagata, come del resto le altre, è spesso oggetto di truffe e raggiri, per cui adesso esiste un’azione obbligatoria da fare quando si decide di avere una Postepay. 

 

la Postepay può essere utilizzata per acquisti online in piena sicurezza, per pagare in negozi e ristoranti, per prelevare dal Postamat se abbiamo bisogno di contanti. Inoltre, si può abbinare anche a un conto PayPal, nel caso in cui si vogliano trasferire soldi dalla piattaforma alla carta, o viceversa. Infine, si può ricevere denaro, tranquillamente con una semplice ricarica.  

Questa carta si può ricaricare sia in Posta che tramite rivenditori autorizzati, come alcune tabaccherie e anche edicole. 

 

Come richiedere la PostePay? attivandola presso gli sportelli di Poste Italiane, presentando carta d’identità e codice fiscale, la quota di attivazione è di 5 euro. 

Tanto semplice attivarla quanto clonarla, spesso la Postepay è oggetto di truffe da parte di malintenzionati, che creano solo problemi e disagi agli intestatari della carta. Ma ora c’è un modo per evitare proprio questi problemi. 

Postepay: Ecco perché sarà più sicura 

 Per attivare una Postepay, bisogna recarsi nell’ufficio Postale più vicino a voi, andare presso lo sportello e richiedere la carta prepagata. 

Una volta che l’impiegato vi avrà dato i moduli da compilare, con tutti i vostri dati, da ora sarà obbligatorio inserire il numero di telefono. 

Fino a qualche tempo fa, infatti, non era obbligatorio, ma ora invece per evitare il più possibile truffe e rapine lo è. Ma perché? 

Il numero di telefono serve per l’arrivo di un sms di notifica anti truffa e raggiro: tramite il messaggio che si riceverà sul proprio telefono, infatti, il proprietario della Postepay dovrà confermare o annullare un’operazione. 

Grazie a questo sms vi accorgerete subito se qualcuno sta tentando di effettuare qualsiasi tipo di operazione con la vostra carta, dandovi la possibilità di rifiutare il pagamento. 

postepay allarme clonazione
postepay green – solofinanza.it

Questo metodo infatti eliminerà anche la possibilità di essere vittime di truffe online. 

 Poste italiane ha adottato questa misura per proteggere le carte dei propri clienti. Purtroppo sono state numerose le segnalazioni di furto, proprio per questo Poste Italiane ha adottato questo metodo di sicurezza per ogni nuova carta prepagata.