Home » Ecco le città migliori e peggiori in cui vivere, la classifica completa

Ecco le città migliori e peggiori in cui vivere, la classifica completa

Uno degli elementi più importanti che riguardano la qualità di vita riguarda sicuramente il clima, per questo è stata stilata una classifica generale delle città italiane in cui è stato piacevole trascorrere l’anno scorso.

La classifica è stata stilata dal Corriere della Sera e analizza il clima dello scorso anno di 108 capoluoghi di provincia individuando le migliori e le peggiori.

Classifica clima italia
Classifica migliori città italiane per clima – solofinanza.it

Le città italiane con il clima migliore

Quando si vuole cambiare casa, magari trasferendosi in un’altra città o addirittura in un’altra regione, è importante conoscere la qualità della vita presente nella destinazione scelta.

Se si hanno dubbi o si vuole semplicemente prenotare una vacanza, si può usare questa lista come strumento di valutazione davvero efficace, in quanto considera tutti i criteri legati al clima che possono migliorare o peggiorare la vivibilità della città.

Il Corriere della Sera in collaborazione con ilmeteo.it ha analizzato tutti i capoluoghi di provincia italiani, prendendo in considerazione 13 parametri: notti tropicali, ore di sole, ondate di caldo, escursione termica, giorni freddi, nebbia, nuvolosità diurna, comfort per umidità, raffiche di vento, brezza estiva, giornate di pioggia, precipitazioni intense.

Questi criteri di valutazione hanno aiutato a classificare tutte le città assegnando punteggi diversi, così da ottenere una lista completa di 108 capoluoghi di provincia.

Tra le peggiori, senza troppe sorprese, si possono trovare Milano (89° posizione), Brescia (55° posto) e Roma (73°posizione). Tra I punti negativi si possono notare un aumento esponenziale delle notti tropicali, di giornate calde ed ondate di calore intense.

Top Ten delle città italiane con il clima migliore

L’Aquila si posiziona al decimo posto, con 659 punti, grazie alle limitate ondate di calore e rare piogge intense. Perde punti invece per la quantità di giorni freddi e per le raffiche di vento.

Crotone si posiziona al nono posto, guadagnando 661 punti. Il capoluogo calabrese gode di una scarsa escursione termica e della quasi totale assenza di nebbia, i punti dolenti invece riguardano le notti tropicali (sopra i 20 gradi) e le raffiche di vento.

Trapani, in ottava, porta alla costa occidentale della Sicilia 663 punti, considerate le piacevoli giornate di brezza estiva e la ridotta escursione termica. Come Crotone però perde punti per le notti tropicali e le raffiche di vento.

Alla settima posizione c’è Siena, che con i tuoi 672 punti per le notti fresche ed il poco vento, che riescono a contrastare la perdita di punti derivata dall’escursione termica.

Arezzo di guadagna la quinta posizione grazie alla scarsità di piogge intense e alla mancanza di vento forte, purtroppo però la quantità di giorni freddi la fanno bloccare a 680 punti.

Ancora è in quarta posizione, soprattutto per il poco calore e la migliore escursione termica. Le notti tropicali e le raffiche di vento le fanno guadagnare solo 700 punti.

Catanzaro si trova a pari merito con Ancona, grazie all’assenza di nebbia ed umidità. Male invece per le ondate di calore e la mancanza di brezza estiva.

Prima città del podio è Massa che guadagna 717 punti per la scarsa umidità e per il clima non troppo freddo. I punti dolenti riguardano la piovosità e la piovosità intensa.

toscana terzo posto classifica
Massa, Toscana – solofinanza.it

Secondo posto per Savona che con 719 punti porta alla Liguria la medaglia d’argento. L’assenza di raffiche di vento e le poche giornate fredde riescono a combattere le ondate di calore e la nebbia.

Al primo posto, considerata la miglior città italiana per il clima, c’è Imperia che ha totalizzato 723 punti grazie alle giornate poco fredde ed alle poche giornate di pioggia intensa.