Home » Vuoi non pagare più le bollette? Adesso c’è un modo, spunta il bonus

Vuoi non pagare più le bollette? Adesso c’è un modo, spunta il bonus

Pannelli fotovoltaici e sistemi di accumulo sono gli investimenti migliori visto il caro bollette e le agevolazioni previste dal Governo.

L’ultima un credito d’imposta dell’Agenzia delle Entrate per le spese sostenute nel corrente anno per l’istallazione di sistemi di accumulo. 

risparmio bollette-solofinanza.it

Come non pagare più le bollette: sistema di accumulo fotovoltaico

pannelli fotovoltaici non rappresentano solamente una scelta consapevole per il presente e il futuro del nostro Pianeta, ma un investimento per le nostre case, essendo una soluzione per uscire dalla crisi energetica.

La loro efficacia è in continuo miglioramento e con i sistemi di accumulo per stoccare l’energia potresti potenzialmente staccarti persino dalla rete elettrica. Più che mai adesso che con le bollette alle stelle è proprio il caso di investire nel fotovoltaico.

Grazie ai decreti che hanno semplificato le procedure per istallarlo e i bonus previsti dal Governo il fotovoltaico è diventato una scelta realmente conveniente per tutte le famiglie che hanno a disposizione i tetti su cui posizionare i pannelli e vogliono investire nelle rinnovabili.

Da pochissimo vi è anche un nuovo bonus dell’Agenzia delle Entrate di cui usufruire per le spese di installazione di sistemi di accumulo dell’energia collegati ad impianti alimentati da fonti rinnovabili come, ad esempio, i pannelli fotovoltaici.

Come poter fare richiesta? Ecco i dettagli

pannelli
installazione pannelli-solofinanza.it

Possono usufruire dell’agevolazione tutti coloro che dal 1° gennaio al 31 dicembre 2022 hanno sostenuto o sosterranno delle spese documentate relative all’installazione di sistemi di accumulo integrati in impianti di produzione elettrica alimentati da fonti rinnovabili, anche se già esistenti e beneficiari degli incentivi per lo scambio sul posto.

La richiesta per usufruire del bonus potrà essere inviata l’anno prossimo, nell’arco di tempo compreso dal 1° marzo al 30 marzo 2023 sia dal contribuente che da un intermediario. Questa va presentata esclusivamente per via telematica, accedendo nell’area riservata del sito internet dell’Agenzia delle Entrate.

Entro 5 giorni dall’invio viene rilasciata una ricevuta che attesta la presa in carico della domanda – o lo scarto, con le relative motivazioni -. Il bonus è utilizzabile nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta 2022, in diminuzione delle imposte dovute e l’eventuale ammontare non utilizzato potrà essere fruito negli anni successivi.

Se si considera che un vecchio limite del fotovoltaico era non avere sempre a disposizione l’energia, adesso con i sistemi di accumulo abbastanza grandi ne si può immagazzinare a sufficienza tale da potersi staccare completamente dalla rete elettrica. Con il bonus dell’Agenzie delle Entrate accedere a queste batterie è ancora più semplice e vantaggioso.