Home » Un bonus maggiorato di ben 7500 euro, ma serve l’ISEE? Scopriamolo

Un bonus maggiorato di ben 7500 euro, ma serve l’ISEE? Scopriamolo

Bonus maggiorato di 7.500 euro: conta l’ISEE o il reddito personale? Visto che sui social girano versioni discordanti, cerchiamo di capirlo.

Cosa serve quindi per usufruire del bonus elettrico? Leggiamolo nelle prossime righe.

isee o reddito?
auto elettrica-solofinanza.it

Bonus maggiorato di 7500 euro, serve l’ISEE?

per usufruire del nuovo bonus maggiorato per acquistare un’auto elettrica serve un ISEE inferiore ai 30.000 euro? O un reddito personale inferiore ai 30.000 euro? Questa è la domanda che molti si pongono. Diamogli una risposta.

Sul sito del Ministero per lo Sviluppo economico parlano solo di “reddito”, senza fare riferimento all’ISEE. Testualmente nel provvedimento approvato una prima volta il 5 agosto si leggeva: “È previsto l’innalzamento al 50% dei contributi finora previsti per l’acquisto di veicoli non inquinanti, nell’ipotesi in cui l’acquirente abbia un reddito inferiore a 30 mila euro“.

Con l’ulteriore precisazione che “potrà beneficiare dell’incentivo aggiuntivo un solo soggetto nell’ambito dello stesso nucleo familiare“. Molti altri però dicono che la situazione sia diversa dall’uscita del decreto del 4 ottobre che parla proprio di ISEE: “Per l’anno 2022, il contributo per l’acquisto di veicoli non inquinanti previsti dal comma 1, lettere a) e b), sono innalzati del 50 per cento nel caso in cui l’acquirente abbia un indicatore della situazione economica equivalente  -ISEE – inferiore a euro 30.000.”

Quali sono quindi le maggiorazioni su questo bonus? Eccole

bonus elettrico
maggiorazione bonus-solofinanza.it

Questi sono gli importi dei bonus, secondo quanto scrive il Ministero :

  • fino a un massimo di 7.500 euro di contributi con rottamazione – 6.000 euro senza rottamazione – per l’acquisto di veicoli di categoria M1 nuovi di fabbrica. Omologati in una classe non inferiore ad Euro 6, con emissioni comprese nella fascia 0-20 g/km CO2 (elettrico). Con prezzo dal listino ufficiale della casa automobilistica produttrice pari o inferiore a 35.000 euro IVA esclusa.
  • fino a un massimo di 6.000 euro di contributi con rottamazione (3.000 euro senza rottamazione) per l’acquisto di veicoli di categoria M1 nuovi di fabbrica. Omologati in una classe non inferiore ad Euro 6, con emissioni comprese nella fascia 21-60 g/km CO2. E con prezzo di listino ufficiale della casa automobilistica produttrice pari o inferiore a 45.000 euro IVA esclusa.

Insomma per usufruire di queste maggiorazioni sul bonus elettrico di acquisto auto, c’è un po’ di confusione. Una risposta precisa sembra sia difficile da dare. Isee o reddito? All’inizio si parlava solo di reddito dal Ministero, poi successivamente con il decreto del 4 ottobre è spuntato fuori il nome dell’ISEE. Sembra non esserci chiarezza. Speriamo di farla presto per permettere a molti altri di poter usufruire del bonus elettrico.