Home » Rimborsi INPS, vero o falso? L’allarme dell’Istituto

Rimborsi INPS, vero o falso? L’allarme dell’Istituto

Nell’ultimo periodo tantissime persone hanno segnalato delle truffe che arrivano direttamente dall’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale. Nelle email incriminate viene promesso un rimborso da parte dell’Istituto che però porta il cittadino ad essere vittima di un furto di denaro.

Le email ed i messaggi che arrivano direttamente dall’INPS portano i cittadini a lasciare le proprie credenziali per ricevere del denaro o per provvedere ad alcune problematiche legate al proprio account. come ad esempio un’errata compilazione dei moduli.

email sms truffa
Truffa INPS – solofinanza.it

Truffe dell’INPS

Truffe di questo genere vengono chiamate più nello specifico phishing o addirittura smishing, se vengono effettuate via messaggio telefonico.

I truffatori prendono spesso di mira organi dello Stato, servizi postali o di trasporto merci e  nonostante la metodologia sia diversa a seconda dell’azienda per cui ci si spacci il risultato prevede sempre un furto di dati sensibili e di denaro violando la privacy del cittadino che, fidandosi di quanto scritto sul sul messaggio, finisce per dare l’accesso ai propri dati direttamente ai malviventi.

La truffa segnalata corrispondeva a un messaggio o ad una email in cui i ladri si spacciavano per l’IStituto, il quale avrebbe messo a disposizione del cittadino un rimborso spese per errore di calcolo. Altre segnalazioni hanno però evidenziato anche nuove dinamiche a cui prestare attenzione, ad esempio riguardanti errori dei moduli compilati notifiche di pagamenti o sanzioni a da sanare tramite l’inserimento dei dati della propria carta o addirittura della parola banca.

truffa phising inps
Phishing – pixabay

Cosa fare per proteggersi

L’INPS ha già lanciato un allarme che riguarda proprio questi tipi di truffe ed assicura che l’Istituto non manderebbe mai comunicazioni simili. Sul sito ufficiale inoltre sono stati elencati dei semplici consigli da seguire per evitare di diventare vittima di queste truffe.

I consigli forniti dall’INPS ma anche agli esperti del settore consistono nel:

  • Non cliccare mai sui collegamenti presenti nelle mail o negli sms anche se apparentemente trasmessi da fonti sicure
  • Controllare sempre il mittente ed eventuali errori di battitura o di ortografia
  • Non scaricare mai allegati, specialmente se in formato .exe ,che potrebbero contenere virus pronti a danneggiare il computer, lo smartphone o il tablet
  • Consultare il vademecum “Attenzione alle truffe” del sito dell’Inps che viene costantemente aggiornato in base alle segnalazioni pervenute
  • Informare il Contact Center dell’INPS al numero 803.164 da fisso o 06.164164 da cellulare o i profili Social ufficiali dell’Istituto

Nel caso in cui si sa già stati vittime di una truffa è importante segnalare l’avvenimento alle autorità competenti, portando tutto il materiale raccolto per cercare di fornire dettagli utili alle indagini.