Home » Attenti all’auto che comprate: il Fisco vuole sapere come usiamo i soldi

Attenti all’auto che comprate: il Fisco vuole sapere come usiamo i soldi

Possedere una Lamborghini o una Bugatti è il sogno di ogni appassionato di auto, ma alle volte riuscire a poterserla permettere non è una cosa sempre positiva. 

 

Comprare un’automobile molto costosa può metterti sotto la lente di ingrandimento del fisco italiano. Partono i controlli per chi compara un’auto.

 

Bugatti
web

 

Il Fisco inizia i controlli e probabilmente non pagava le tasse chi ha detto che i soldi risolvono tutti i problemi. Insieme ai controlli, infatti, arrivano anche le prime bastonate. Bisogna fare attenzione e non comprare un’auto che a lungo andare potremmo rischiare di non permetterci più e che in poco tempo potrebbe rovinarci.

Attenti all’auto che comprate: il “redditometro”

Se il redditometro registra pesanti incongruenze tra le entrate di chi acquista e i costi dell’auto, si può finire nel mirino del fisco che potrebbe richiedere ulteriori controlli per accertarsi che il denaro impiegato per comprare l’auto sia effettivamente “pulito”.

Ma cos’è il redditometro? È lo strumento utilizzato dall’Agenzia delle Entrate per controllare che chi acquista una Rolls-Royce Sweptail se la possa davvero permettere. Il redditometro è uno strumento automatico che permette di effettuare tale verifica, mettendo in relazione il reddito, o presunto reddito, del contribuente con l’eventuale acquisto di un’auto con potenza superiore ai 185 kw o 250 cavalli. Bisogna considerare che, all’interno del calcolo, vengono aggiunte spese di mantenimento dell’auto come, ad esempio, bollo e assicurazione.

Si deve fare attenzione, allora se si ha un’auto di lusso intestata a proprio nome, ma su carta risultiamo essere disoccupati… a quel punto partirebbero i controlli e non è così semplice dimostrare che la nostra nuova MaseratiMC20 Cielo è un regalo di un ricco parente molto generoso!

La prima regola quindi è: non evadere le tasse. 

 

auto e tasse
web

 

Basta analizzare i primi dati reperibili dal web e resi a disposizione dagli istituti di ricerca e i giornali del settore, per comprendere che l’evasione fiscale nel nostro paese è un problema serio. Ogni anno vengono stimate le cifre dell’evasione, che attualmente ammonterebbero a circa 80 miliardi di Euro, in parte per via del lavoro nero.

Non è questa la sede, ovviamente, la sede per trattare un fenomeno tanto complesso come l’evasione fiscale, ma ciò che a noi interessa è spiegare perché comprare un’auto di lusso può diventare rischioso.

Quando è rischioso acquistare un’auto di lusso?

Abbiamo capito che, se si ha in mente l’acquisto di un’auto costosa, è bene tenere d’occhio il redditometro e non evadere le tasse…quindi, qual è la regola alla quale attenersi per non incorrere in controlli da parte dell’Agenzia delle Entrate? Quali sono gli accorgimenti da adottare per acquistare, ad esempio, una Bugatti Chiron Super Sport 300+? Quando è rischioso acquistarla?

La risposta a queste domande in realtà è una ed è molto semplice: non comprare qualcosa che non possiamo permetterci e assicuriamoci di aver comprato un’auto che possiamo mantenere senza intaccare troppo il nostro conto in banca.