Home » Bonus 200 euro: chi deve ancora riceverlo e chi… lo deve restituire!

Bonus 200 euro: chi deve ancora riceverlo e chi… lo deve restituire!

Ad oggi, quasi la totalità degli aventi diritto, ha percepito il bonus di 200 euro. Altri lo riceveranno soltanto ad ottobre. Ma chi deve ancora riceverlo? E per chi scattano i controlli? Facciamo chiarezza.

Già sappiamo che il bonus duecento euro è la misura istituita dal Decreto Aiuti approvato il 2 maggio 2022 dal Governo. Questo sussidio, è stato introdotto con lo scopo di aiutare le famiglie e le imprese in difficoltà economica a causa dell’incessante aumento dei prezzi in tutti i settori della vita quotidiana.

 

bonus 200 euro
bonus 200 euro solofinanza.it

Già a luglio, una platea davvero ampia di beneficiari, ha percepito il bonus di 200 euro una tantum. Si parla di oltre 30 milioni di italiani. Altri invece, riceveranno la prestazione ad ottobre. Tuttavia, pare ci sia la possibilità che alcuni beneficiari possano essere costretti a restituirlo. Ecco il punto della situazione.

Bonus 200 euro: chi deve ancora riceverli?

Si allarga la platea dei beneficiari del bonus 200 euro per lavoratori dipendenti, pensionati, disoccupati, titolari del Reddito di Cittadinanza, colf, stagionali, co.co.co. e liberi professionisti con un reddito limite ed in possesso di specifici requisiti.

La misura, introdotta con il Decreto Aiuti è stata ritoccata dal Decreto Aiuti bis (approvato nel Consiglio dei Ministri del 4 luglio 2022) ed ha incluso altre categorie di persone inizialmente escluse. È la stessa INPS ad annunciare che ad ottobre riceveranno il bonus 200 euro, in maniera automatica nella busta paga, anche:

  • collaboratori sportivi
  • precari della scuola
  • lavoratori che non hanno usufruito dello sgravio contributivo entro i primi sei mesi dell’anno perché coperti da contribuzione figurativa.

L’INPS precisa, che queste categorie di persone non dovranno presentare alcuna domanda per avere il bonus di 200 euro, ma riceveranno il pagamento in maniera automatica in busta paga il prossimo mese di ottobre.

Bonus 200 euro: per chi scattano i controlli?

Sappiamo che, per avere pieno diritto ad ottenere il bonus di 200 euro bisogna soddisfare i requisiti previsti dalla legge.  Innanzitutto, è necessario avere un reddito annuo entro i 35 mila euro (per il 2021), sia per lavoratori che per pensionati. Inoltre, bisogna aver usufruito dello sgravio contributivo dello 0,8% nei primi sei mesi dell’anno (entro il 23 giugno 2022).

bonus 200 euro
bonus 200 euro solofinanza.it

Come ha affermato la stessa INPS, c’è la possibilità che qualche beneficiario debba restituire l’indennità una tantum. Infatti, dopo il riconoscimento provvisorio del sussidio da parte dell’INPS, l’ente dovrà effettuare tutti i controlli necessari per verificare l’effettiva sussistenza dei requisiti autocertificati e dichiarati dai richiedenti. Qualora dovesse riscontrare delle difformità, il bonus dovrà essere interamente restituito.