Home » Gratta e vinci: quanto guadagna un tabaccaio per ogni biglietto venduto

Gratta e vinci: quanto guadagna un tabaccaio per ogni biglietto venduto

Tra i business più importanti per chi possiede una tabaccheria, ci sono i biglietti Gratta e Vinci. Siete curiosi di sapere quanto guadagna un tabaccaio per ogni biglietto venduto? Prendetevi un paio di minuti per leggere questo articolo!

C’è tanta curiosità sui guadagni dei tabaccai per la vendita dei Gratta e Vinci. A tal proposito, andiamo a vedere tutti i dettagli in merito perché la cifra è davvero sorprendente.

tabacchi e gratta e vinci
gratta e vinci – solofinanza.it

Gratta e vinci: quanto guadagna un tabaccaio per ogni biglietto venduto

Attualmente, uno dei business più interessanti per chi ha una tabaccheria, è quello della rivendita di biglietti Gratta e Vinci.

I biglietti gratta e vinci sono indubbiamente tra i giochi più noti e amati dagli italiani. I numeri dei biglietti giocati ogni giorno sono davvero impressionanti. A questo punto, per molti, sorge spontanea una domanda: “ma quanto guadagna un tabaccaio sulla vendita dei Gratta e Vinci?”.

Entrando nel merito, bisogna innanzitutto specificare che per quanto concerne i prodotti di monopolio, come ad esempio le sigarette, viene applicato l’aggio. In buona sostanza, l’aggio è il ricavato del tabaccaio che viene calcolato tramite la percentuale sul prezzo al pubblico del prodotto. In Italia, normalmente, la percentuale è pari al 10%.

Proprio come tutti i prodotti e servizi appartenenti al Monopolio Statale, anche i Gratta e Vinci prevedono un guadagno basato sugli aggi. Sulla base di quanto emerge dal sito dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli: la percentuale dell’aggio spettante al ricevitore è pari all’8% della raccolta complessiva delle giocate effettuate nella ricevitoria.

Tenendo presente che la fascia di prezzo dei biglietti va da 1 a 20 euro, significa che, chi ha una tabaccheria guadagna su ogni biglietto venduto, l’8% del prezzo stampato. L’aggio spettante al ricevitore è esente da IVA, proprio come previsto dall’art. 10 comm.

Chiaramente, il guadagno totale di un tabaccaio sulla vendita dei Gratta e Vinci, dipende dal numero di biglietti venduti e dal loro relativo prezzo. Ad ogni modo, la cifra è senza dubbio molto alta, tenendo presente che oltre ai Gratta e Vinci, i guadagni di una tabaccheria dipendono anche da tanti altri giochi come Lotto e Superenalotto, accendini, ricariche telefoniche e tanto altro. Ed in caso di vincita? Quanto incassa un tabaccaio in caso di biglietto vincente?

Quanto guadagna un tabaccaio da un biglietto vincente?

tenere soldi in casa
tenere soldi in casa solofinanza.it

Come abbiamo visto, agli esercenti spetta l’8% sul prezzo di ogni singolo biglietto venduto. In tanti si chiedono se il tabaccaio guadagni anche sulle vincite. Ebbene, la risposta vi sorprenderà! Perché, a differenza di quanto si possa pensare, all’esercente della tabaccheria, oltre alla percentuale sul prezzo di vendita stampato sul biglietto, non spetta alcun compenso sulle vincite, né dei Gratta e Vinci, né tanto meno del lotto o giochi simili.