Home » Attenzione a SPID e Poste ID abilitato: ecco come utilizzarli in sicurezza

Attenzione a SPID e Poste ID abilitato: ecco come utilizzarli in sicurezza

Si va verso una maggiore semplificazione burocratica nei rapporti tra cittadini e Pubblica Amministrazione con l’utilizzo costante di SPID e Poste ID.

Da tempo il Sistema Pubblico di Identità Digitale, meglio conosciuto come SPID, si configura come la chiave d’accesso per poter utilizzare molti servizi della Pubblica Amministrazione in formato digitale.

identità digitale SPID e PosteID
identità digitale SPID e PosteID su solofinanza.it

Lo SPID consta di una coppia di credenziali, username e password, strettamente personali, che permettono al cittadino che ne è in possesso di accedere alla maggior parte dei servizi pubblici, come il controllo del proprio cassetto previdenziale presso l’INPS, oppure all’area riservata sul portale dell’Agenzia delle Entrate. Non è tutto: lo SPID permette di candidarsi ai concorsi in campo amministrativo o presso diversi Enti.

A proposito di SPID si sente sempre più spesso parlare di PosteID abilitato SPID, ma di cosa si tratta? Il PosteID è l’Identità Digitale utilizzata dal Gruppo Poste Italiane per la gestione dei servizi riservati ad ogni cliente. Permette l’accesso ai servizi online delle Poste Italiane, ma anche a quelli di tutte le imprese aderenti al sistema SPID.

Come utilizzare il PosteID abilitato SPID: i livelli di sicurezza

Accesso di sicurezza per SPID e PosteID
Accesso di sicurezza per SPID e PosteID su solofinanza.it

Attraverso l’app Poste ID è possibile accedere immediatamente ai servizi sfruttando le potenzialità del QR Code. Sono validi anche gli accessi tramite impronta digitale o facciale, ma solo nel caso di smartphone abilitati. L’ID può essere facilmente richiesto con un documento personale come la carta d’identità o il passaporto.

Quando si utilizzano queste credenziali digitali è necessario conoscere bene i livelli di sicurezza, denominati SPID 1, SPID 2 e SPID 3. Al livello di sicurezza SPID 1 l’utente si autentica utilizzando semplicemente la password; al livello di sicurezza SPID 2 si accede con password e app PosteID o tramite una OTP (One-Time Password), cioè password usa e getta che si riceve direttamente sul proprio smartphone attraverso un SMS inviato sul numero di telefono precedentemente validato; al livello di sicurezza SPID 3 il cittadino accede tramite password, app PosteID e PIN SPID 3, per il massimo livello in termini di sicurezza.

Tutte queste possibilità garantiscono la protezione dei dati di ogni cittadino, ma anche una maggiore semplificazione nell’accesso ai servizi utilizzati quotidianamente: l’obiettivo è quello di digitalizzare le pratiche per le quali fino a qualche tempo fa era necessario attendere lo smaltimento di file chilometriche per poi aspettare diverse ore vagando tra numerosi uffici per ottenere quanto richiesto. Con SPID e PosteID la maggior parte delle richieste vengono evase direttamente online, con l’ausilio di un pc o di uno smartphone.