Home » Multe, e se non sono mai arrivate? Come scoprire se abbiamo debiti col Fisco

Multe, e se non sono mai arrivate? Come scoprire se abbiamo debiti col Fisco

Come facciamo a sapere se dobbiamo pagare delle multe? Se la multa è stata notificata il sito Internet di riferimento è quello dell’agenzia delle Entrate, precisamente quello della riscossione.

Vediamo come possiamo sapere se abbiamo dei debiti in sospeso col fisco, c’è una procedura. Tutto nelle prossime righe.

multe in debito
Multa solofinanza.it

Multe mai arrivate, come facciamo a saperlo? Possiamo scoprirlo così

accedendo con le credenziali, dal portale del Fisco è possibile sapere se dobbiamo pagare multe. E pure ogni altra tassa o tributo da pagare per il quale è stata notificata la cartella esattoriale.

Come facciamo a sapere se dobbiamo pagare delle multe? Se queste invece non sono state ancora notificate allora il discorso cambia.  Per la notifica di una multa ci sono 90 giorni di tempo dal rilevamento dell’infrazione del Codice della Strada.

Per esempio, se sorge il dubbio di aver superato i limiti di velocità su controllo autovelox, in questo caso bisogna solo aspettare che l’eventuale multa venga notificata. E questo perché non c’è online un database o un sito internet per la verifica.

Multe per infrazione del codice della strada, attenzione al ritiro, potremmo essere in debito col fisco

Se l’infrazione al Codice della Strada è stata commessa, sarà il postino a recapitare la multa e a farvela firmare. In questo caso se devo pagare multe rifiutare la raccomandata non serve. Dopo il periodo di giacenza infatti la multa si intenderà notificata. Ed inizieranno a decorrere inesorabili i termini di pagamento. E lo stesso vale pure quando il postino non trova nessuno in casa. Insomma, ritirare la multa è di primaria importanza se non si vuole incorrere in brutte sorprese.

Le multe da pagare invece non sono più tali quando cadono in prescrizione. Questo succede quando dalla violazione commessa passano 5 anni senza che la multa sia stata mai notificata. Allora in tal caso se dovesse mai esservi recapitata una cartella esattoriale, questa non va assolutamente pagata perché già scaduta, cioè in prescrizione.

pagamento contributi INPS
pagamento contributi INPS su solofinanza.it

L’estinzione del diritto ad esigere il credito riguarda tutte le voci della cartella esattoriale. E quindi gli interessi di mora e gli oneri accessori, senza dimenticare anche le spese di notifica. In tal caso è inoltre illegittima l’intimazione al pagamento. E lo stesso vale pure per l’eventuale preavviso di fermo amministrativo.

Le multe sono un argomento serio e che non va preso sotto gamba, per questo siate prudenti e cercate di controllare tramite l’apposito sito se siete in debito o meno con l’agenzia delle entrate riscossioni