Home » Würstel del marchio più noto ritirati dal mercato: rischio microbiologico

Würstel del marchio più noto ritirati dal mercato: rischio microbiologico

I würstel sono uno di quegli alimenti sempre al centro dell’attenzione a causa della loro scarsa salubrità, ma in questo caso la ragione è dalla parte di chi li evita. I prodotti AIA devono essere ritirati dal mercato per rischio microbiologico.

I Supermercati Esselunga e Unes hanno segnalato il ritiro da parte dell’azienda produttrice, in via precauzionale, di diversi prodotti a marchio AIA. Le notizie parlano di un rischio microbiologico ai danni dei consumatori.

Prodotto ritirato dal mercato - solofinanza.it
Prodotto ritirato dal mercato – solofinanza.it

Quali sono i prodotti ritirati

La comunicazione del ritiro dei prodotti, da parte dell’azienda agricola Tre Valli, è stato diffuso dalla catena di supermercati Unes direttamente sul loro sito internet ufficiale.

I prodotti al centro dell’attenzione sono i würstel classici, classici snack e al formaggio a marchio Wudy AIA, più nello specifico le confezioni da riconsegnare ai supermercati sono quelle prodotte in estate con le date di scadenza comprese tra il 20/09/2022 e 05/12/2022 e il marchio di identificazione IT 04M CE.

Chiunque sia in possesso di alcune di queste confezioni può recarsi nei supermercati Esselunga o Unes per riconsegnare i prodotti da ritirare e chiedere la sostituzione oppure un rimborso dell’importo speso al momento dell’acquisto.

L’azienda ha tenuto a specificare che i würstel possono comunque essere consumati previa cottura prolungata, consigliando di cuocerli almeno 6 minuti in padella o in acqua bollente. I würstel  sono sicuri se conservati a basse temperature, più nello specifico tra 0 e +4 gradi centigradi, quindi la temperatura del frigorifero di casa sarà più che sufficiente.

würstel wudy aia ritirati - solofinanza.it
würstel wudy aia ritirati – solofinanza.it

Per ulteriori informazioni, è possibile contattare l’azienda Agricola Tre Valli Soc. Coop. al numero verde 800 905232 dal lunedì al sabato, dalle ore 8.00 alle 17.00.

Perché i würstel sono sempre al centro delle polemiche

AIA, produttrice dei würstel  e di tanti altri prodotti alimentari molto conosciuti in Italia, fa parte del più ampio gruppo gestito dalla Veronesi, che comprende 3 aziende importanti: AIA, Veronesi e Negroni.

AIA nasce oltre 50 anni fa, nel 1968, ed ha introdotto i würstel di pollo per la prima volta nel 1985. Le persone hanno sempre visto abbastanza con sospetto questo genere di prodotti perché pensano che siano sinonimo non sano e di bassa qualità, dato che si tratta di un prodotto lavorato industrialmente.

La Veronesi, proprio per cercare di contrastare questo pensiero basato sui pregiudizi, ha inserito nel sito della propria azienda una sezione in cui vengono elencate le certificazioni ed i controlli a cui i prodotti vengono sottoposti prima di essere venduti nel mercato mondiale.