Home » Bollo auto: come verificare la scadenza con la targa

Bollo auto: come verificare la scadenza con la targa

Sull’automobile grava in Italia una tassa di possesso la cui scadenza che è annuale, varia in base a quando è stato effettuato il primo versamento. 

Come verificare se è scaduto il bollo auto? C’è un metodo facile per risalire all’informazione. La targa dell’automobile.

bollo auto tramite targa
Bollo auto-solofinanza.it

Verifica della scadenza del bollo auto con la targa. Metodo semplice

Per esempio, sui bolli auto in scadenza nel corrente mese di settembre, il versamento dovrà essere effettuato entro e non oltre il prossimo 31 ottobre del 2022.

Altrimenti poi il bollo auto si potrà versare, ma con l’aggiunta delle sanzioni. Vediamo allora quali sono, online e offline, i servizi di verifica della scadenza per il bollo del proprio veicolo. In base al numero della targa delle vettura.

Nel dettaglio, partendo dalla targa della macchina la verifica per il bollo dell’auto riguardo a quando scade, si può effettuare presso le delegazioni dell’Automobile Club d’Italia. Ed anche online dal portale dell’ACI.

Oppure ancora presso le agenzie di disbrigo pratiche auto. Quelle che sono abilitate attraverso il servizio pagoPA ad offrire anche il servizio versamento del tributo regionale a favore degli automobilisti. Ecco quindi come verificare la scadenza bollo auto.

Come effettuare il versamento del bollo dopo aver controllato la scadenza con la targa

controllo bollo auto con targa
scadenza bollo-solofinanza.it

La verifica della scadenza per la tassa automobilistica fornendo la targa, si effettua chiaramente quando la ricevuta del bollo auto pagato non si trova oppure è stata persa. Dopodiché, nel risalire alla data di scadenza il bollo auto si potrà pagare, come sopra accennato, presso le agenzie di disbrigo pratiche auto. Ma anche presso le delegazioni dell’ACI e dal sito Internet dell’Automobile Club d’Italia.

Oppure in alternativa il bollo auto si può versare pure comodamente online con addebito sul proprio conto corrente postale o bancario. E quindi online dal portale di Poste Italiane oppure attraverso il servizio di home banking o di mobile banking attivato con la propria banca. Per chi invece non ha smarrito la ricevuta relativa all’ultimo pagamento del bollo auto, la tassa automobilista si può versare pure presso le tabaccherie. Proprio esibendo la ricevuta e pagando in contanti oppure con moneta elettronica. Per esempio con la propria carta di credito, con la carta bancomat oppure con una carta ricaricabile come la PostePay.

Ormai il bollo auto si può controllare facilmente, riguardo ai termini di scadenza e copertura, ed è altrettanto facile pagarlo con le diverse modalità offerte, sia fisicamente che online. Che aspettate? Controllate la vostra targa e scoprirete anche voi la copertura del vostro bollo auto!