Home » Addio patente: introdotto un nuovo divieto dal 1° Ottobre

Addio patente: introdotto un nuovo divieto dal 1° Ottobre

Milano sta per introdurre delle normative che potranno far rischiare a tutti delle multe molto salate. Dal 1° Ottobre scatta il completo divieto di queste auto per contrastare l’inquinamento atmosferico della città.

Chi ha un’auto usata o un po’ vecchiotta non sarà molto contento di conoscere le nuove regole introdotte già da domani, dato che il divieto di circolazione può arrivare a punire il conducente anche con il ritiro della patente.

milano primo ottobre norme - solofinanza.it
milano primo ottobre norme – solofinanza.it

Il divieto a Milano a difesa dell’ambiente

Milano è una delle città più inquinate d’Italia, tanto da aver superato i limini dei livelli massimi di polveri sottili ad inizio anno. Nei primi 50 giorni del 2022 la città aveva già “bruciato” i 35 giorni bonus concessi dalla normativa europea per la salvaguardia dell’ambiente.

Tramite un comunicato di Legambiente Lombardia, l’inquinamento ha toccato picchi di 56,5 microgrammi per metro cubo già nei primi mesi dell’anno, tanto da mettere a rischio la salute dell’apparato cardiocircolatorio dei cittadini, che per tutto l’anno hanno respirato aria totalmente insalubre.

Con il provvedimento che sarà valido già da domani, Milano mette un divieto totale di circolazione per alcune tipologie di automobili ed i trasgressori saranno puniti secondo le norme del Codice della Strada, che può portare anche al ritiro della patente.

milano divieto circolazione - solofinanza.it
milano divieto circolazione – solofinanza.it

Quali auto non potranno più circolare

Le auto a benzina sembra proprio che stiano per sparire dalla circolazione, almeno per quel che riguarda quelle più inquinanti che non potranno più entrare nelle aree A e B di Milano dal 1° Ottobre.

Nello specifico, in queste zone non potranno più essere guidate le automobili a Benzina Euro 2 e le auto Diesel Euro 3-4 con FAP e campo V.5 minore di 0,0045 g/km. Comprese anche quelle Diesel Euro 4 senza FAP o con FAP e campo V.5 maggiore di 0,0045 g/km o senza valore.

Ancora sono previsti limiti alla circolazione di tutte le auto Diesel Euro 5, le auto Diesel Euro 4 con FAP after-market montato dopo il 31 dicembre 2018 e le Diesel Euro 0-1-2-3 con FAP con after-market installato sempre dopo questa data.

Nell’are C invece  cambiamenti si riferiscono alle auto a benzina Euro 2, le auto a Diesel Euro 3-4 con FAP campo V.5 minore di 0,0045 g/km, le Euro 5 e le Diesel Euro 0-1-2-3-4 con FAP after-market montato dopo il 31 dicembre 2018.

Chi è in possesso di una di queste auto può entrare nell’area B solo per un massimo di 50 volte, mentre per circolare nell’area C si dovrà provvedere al pagamento di un ticket a 5 euro al giorno o si potrà installare la scatola nera od il sistema Move-in.

I divieti saranno validi tutti i giorni dalle 7.30 alle 19.30 tranne il sabato e la domenica.

I trasgressori potranno incorrere in multe che vanno da 163 euro fino a 658, in aggiunta al ritiro della patente.