Home » L’inverno non spaventa nessuno grazie ai bonus per il riscaldamento fino al 110%

L’inverno non spaventa nessuno grazie ai bonus per il riscaldamento fino al 110%

L’inverno è alle porte e in molte parti d’Italia le temperature sono già particolarmente basse, soprattutto di notte. Il rincaro delle bollette previste per i prossimi mesi fa tremare tutti, ma il sistema normativo italiano ha previsto il rinnovo di alcuni bonus per riscaldarsi

La necessità di scaldare gli ambienti domestici si sta facendo sempre più urgente e i limiti imposti dallo stato potrebbero lasciare molte persone al freddo, ma grazie a queste agevolazioni fiscali si potrà risparmiare su tanti sistemi di riscaldamento.

bonus caldaia, pavimenti e stufe - solofinanza.it
bonus caldaia, pavimenti e stufe – solofinanza.it

Bonus caldaia e pavimenti

I “cari” e vecchi termosifoni non sono l’unica via da usare per scaldare casa fino alla prossima primavera, infatti si possono sfruttare i bonus dedicati alle caldaie ed ai pavimenti, da utilizzare per riscaldarsi e risparmiare allo stesso tempo.

Il bonus caldaia, previsto per quest’anno e molto probabilmente anche per quello prossimo, consiste nella detrazione fiscale che va dal 50% al 65% in base ai lavori eseguiti e possono raggiungere anche il 110% se gli interventi rientrano nel bonus 110%, destinato alle ristrutturazioni delle proprie abitazioni.

Questi sconti comprendono le spese di montaggio e smontaggio della vecchia caldaia.

Per rientrare nei parametri corretti, che garantiscono l’accesso al bonus, bisognerà:

  • acquistare una nuova caldaia senza valvole di classe A (per avere il 50%),
  • acquistare una caldaia di classe A o superiore, con l’applicazione di valvole per il controllo del riscaldamento (per avere il 65%),
  • sostituire la caldaia facendola rientrare nelle spese dei lavori previsti per il bonus 110%.

Sono oggetto di bonus anche le spese sostenute per la sostituzione di sistemi di condizionamento con alimentazione mediante caldaia a condensazione di classe pari o superiore ad A ed altre tipologie di sostituzioni, sia complete che parziali.

Per quanto riguarda i pavimenti invece, si può richiedere una detrazione fiscale del 65% solo però nel caso in cui venga allegata una certificazione tecnica di un esperto. Esiste anche un ultimo bonus del 50% che riguarda l’installazione di un sistema di riscaldamento che sfrutta il principio della radiazione di calore e con generatore per riqualificazione di un immobile, in cui si è obbligati a demolire il vecchio pavimento per sostituirlo completamente.

bonus riscaldamento pavimento - solofinanza.it
bonus riscaldamento pavimento – solofinanza.it

Bonus stufe a pellet e legno

Gli immobili già iscritti al catasto potranno avere un bonus del 65% fino ad un massimo di 30mila euro nel caso di interventi di riqualificazione energetica, oppure si potrà godere di un bonus del 50%  della spesa nel caso di ristrutturazione edilizia, fino ad un massimo di 96mmila euro.

La stufa selezionata, per ottenere il bonus, deve avere un rendimento non inferiore al 70%.

Esistono quindi in totale 3 modi per ottenere gli incentivi dedicati alle stufe previsti per gli anni 2022 e 2023:

  1. Attraverso la dichiarazione dei redditi
  2. Attraverso la cessione del credito
  3. Attraverso l’uso dello sconto in fattura.