Home » Smartphone, rischio altissimo di radiazioni: la lista nera, non ci crederai

Smartphone, rischio altissimo di radiazioni: la lista nera, non ci crederai

Sempre più persone si chiedono prima di un acquisto di un nuovo smartphone, il livello delle radiazioni. Questo tema è molto sentito e preoccupa abbastanza. Vediamo la lista completa.

i consumatori guardano con un certo interesse questo ambito perché si vuole un dispositivo a rischio praticamente zero. Vediamo quelli più rischiosi.

cellulari con più radiazioni
smartphone con più radiazioni-solofinanza.it

Smartphone: quali sono i modelli che emettono più radiazioni?

Questo tema viene visto sempre di più con una certa preoccupazione. Una preoccupazione che, seguendo i dati dell’AIRC, non ha motivo di esistere. Il portare spiega come non ci sia almeno per il momento una connessione tra lo smartphone e il tumore. Nonostante tale affermazione, l’attenzione è sempre decisamente elevata.

Questi dispositivi sono praticamente fondamentali. Si guardano molti aspetti quando si decide di acquistarne uno nuovo. Uno di questi riguarda proprio le radiazioni. Il dubbio infatti si innesca tramite le emissioni prodotte da questi apparecchi. In questo caso parliamo di RFR, onde a radiofrequenza.

Lo smartphone è diventato un nostro compagno di viaggio. Come ogni dispositivo tecnologico però ha dentro di se un tasso di radiazioni. Con l’avanzamento tecnologico questo è sempre più diminuito ma i consumatori guardano con un certo interesse questo ambito. In sostanza, si vuole un dispositivo a rischio praticamente zero.

Tutti i modelli di smartphone con più radiazioni, la lista

modelli smartphone con radiazioni
radiazioni smartphone-solofinanza.it

Il livello di sicurezza è sempre più cresciuto con il tempo. La qualità è sempre aumentata e quindi su questo lato si può stare più tranquilli. Dall’altra parte però ci sono smartphone con alti livelli di radiazioni. A dare uno sguardo in merito ci pensa il sito dell’Ufficio federale tedesco per la protezione delle radiazioni.

In questo discorso entrano in scena dei modelli al quanto datati. Troviamo il Motorola Edge con 1,68 w/kg, Zte Axon 11 5G con 1,59 w/kg, l’Asus Zengone 6 con 1,57 w/kg, OnePlus 6T con 1,55 w/kg. Ancora, Xperia XA2 Plus con 1,41 w/kg; Xiaomi Mi A1 con 1,75 w/kg; OnePlus 5T con 1,68 w/kg; Huawei Mate 9 con 1,64 w/kg e, infine, Xiaomi Mi Max 3 con 1,58 w/kg.

I modelli più sicuri fanno capo ai brand che tutti conosciamo. Da Samsung a Apple fino ad arrivare a Xiaomi e Huawei. Secondo le ultime classifiche il migliore è lo Zte Blade V10 con solo 0,13 w/kg. A seguire il Galaxy note 10+ con 0,19 w/kg. Galaxy note 10 con 0,21 w/kg e iPhone 11 con 0,95 w/kg.

Per dare ancora un quadro più chiaro ai consumatori, ci sono delle linee guida da seguire. L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha sancito un tetto massimo di 2 w/kg per 10 grammi di tessuto. Mentre negli Stati Uniti è di 1,6. Tale tetto permette di capire come oltre si possa parlare di “rischio”. L’aspetto positivo è che la maggior parte delle aziende producono prodotti sotto tale soglia. Se vogliamo vedere su internet a quanto ammonta il tasso di radiazione del nostro smartphone non basterà fare altro che digitare “SAR” seguito dal modello del dispositivo.