Home » Buono spesa per l’Esselunga, troppo bello per essere vero: attenti al messaggio

Buono spesa per l’Esselunga, troppo bello per essere vero: attenti al messaggio

Circola un messaggio via sms, WhatsApp e sui social network che promette un buono spesa molto ricco per la catena di supermercati Esselunga.

Un messaggio che sta circolando in questi giorni promette un buono spesa da 500 euro per celebrare questo compleanno. Ma si tratta di una truffa o di una iniziativa dell’azienda? Ecco i dettagli.

truffa esselunga
attenzione alla truffa-solofinanza.it

Esselunga, il buono da 500 euro. Ma è tutta una truffa

Partiamo dalla verifica dei fatti. Anzitutto nel 2022 cade veramente il 65esimo anniversario dell’inaugurazione del primo supermercato in Italia, in viale Regina Giovanna, nel 1957. Il suo nome era semplicemente Supermarket.

In breve tempo nacquero altri punti vendita nel capoluogo lombardo e via via in altre parti d’Italia. Oggi sono 169, divisi in 7 regioni.

  • Lombardia (102).
  • Toscana (31).
  • Piemonte (16).
  • Emilia Romagna (13).
  • Veneto (3).
  • Liguria (2).
  • Lazio (2).

La prima lettera del logo, disegnata dal designer svizzero Max Huber, era caratterizzata da una parte superiore allungata. Alla fine degli anni ’60 una campagna pubblicitaria curata da Alberto Gandin recitava questo slogan: “Vieni a spendere 1.000 lire lunghe al supermarket con la esse lunga”.

I clienti iniziarono a identificare con questo nome la catena, tanto da spingere l’azienda a cambiare il suo nome in Esselunga. Nacque così un marchio storico che compie quest’anno 65 anni di attività.

Negli anni i supermercati più antichi d’Italia sono stati pionieri dei concorsi a premi e delle raccolte punti, con carte fedeltà e bollini. In palio oggetti per la casa e la scuola, ma anche smartphone e addirittura automobili.

In occasione dei 60 anni del marchio sono state regalate 1.500 city car: delle Fiat 500 ad altrettanti fortunati clienti. Purtroppo però dobbiamo sottolineare che Esselunga non ha lanciato ufficialmente alcuna iniziativa di questo tipo per festeggiare i 65 anni passati dall’apertura del primo negozio.

La truffa Esselunga, promesso un buono da 500 euro, fate attenzione

 

Truffa buono Esselunga
Truffa buono Esselunga-solofinanza.it

È la stessa azienda a segnalare che stanno circolando su diversi canali come email, social network, WhatsApp e Telegram, ma anche semplici e più canonici sms, dei concorsi falsi che avrebbero come mittente Esselunga.

Il più diffuso promette un buono spesa da 500 o addirittura 1.000 euro, da ricevere comodamente a casa dopo aver compilato un questionario. Peccato che, dopo averlo fatto, vengano richiesti i dati di una carta di pagamento per coprire le spese di spedizione.

Si tratta ovviamente di un’operazione di phishing, che permette ai malintenzionati di carpire le informazioni personali degli utenti ed estorcere denaro per un buono che non sarà mai ricevuto dal malcapitato.

La catena sottolinea che tutte le operazioni a premi sono promesse attraverso i canali ufficiali dell’azienda, e prima di compilare questionari o cliccare su link che ci vengono inviati, che spesso portano a siti fasulli e iscrivono l’utente a servizi a pagamento, bisogna accertarsi della loro veridicità.