Home » Acqua calda senza gas, non ci credete? Così si risparmia in bolletta

Acqua calda senza gas, non ci credete? Così si risparmia in bolletta

L’inverno sta per arrivare, portando con sé tanti rincari che riguarderanno le bollette del gas, materia prima in forte carenza nel nostro paese. I metodi per risparmiare ci sono e potrebbero essere davvero utili per tantissime famiglie.

Il gas viene generalmente usato per scaldare l’acqua all’interno delle case, così da non congelare quando si lavano i piatti o si fanno le docce. Il costo di questo combustibile però può essere proibitivo, quindi è bene correre ai ripari e trovare soluzioni alternative.

come risparmiare sul gas
acqua calda senza utilizzare il gas – solofinanza.it

Acqua calda senza gas, come ottenerla

Le famiglie che avranno problemi nel pagare tutte le bollette previste per i prossimi mesi sono davvero tante, in Italia infatti si stima che le persone attualmente in condizioni critiche di povertà arrivano a costituire il 7,5% del totale della popolazione (circa 1,9 milioni di famiglie) mentre sono salite al 9,4% le famiglie fragili (circa 5,6 milioni).

Tutti si stanno quindi sbizzarrendo nella ricerca dei metodi alternativi per scaldare l’acqua, senza utilizzare il costoso gas. La risposta più semplice riguarda la pompa di calore che è una soluzione alternativa che consente di riscaldare gli ambienti, così come l’acqua ed aiuta a spendere meno nella bolletta. Con le pompe di calore infatti non c’è bisogno dell’uso del gas come avviene invece nelle tradizionali caldaie, quindi sarà più semplice abbattere i costi a fine mese.

Un’altra valida alternativa è l’impianto solare termico, che si può ottenere installando da impianti fotovoltaici sui tetti delle case. La funzione di questi impianti può anche rendere quasi autonome le abitazioni specialmente se situate al Sud o in luoghi ben soleggiati anche in inverno, per sfruttarne l’intero potenziale.

impianto di riscaldamento senza gas
come avere acqua calda risparmiando sulla bolletta del gas – solofinanza.it

Per sostituire le caldaie a gas inoltre si può usare la stufa a pellet idro, che sfrutta la combustione del pellet e propaga il calore attraverso le tubature, arrivando a termosifoni, ai rubinetti dei bagni e delle cucine.

Tra le alternative consigliate spunta anche lo scaldabagno elettrico che è forse il più noto strumento utile per scaldare l’acqua senza usare gas, andando però ad incrementare il costo della bolletta della luce. Questa quindi è una scelta chi va presa molto attentamente, anche la scelta di un buon scaldabagno elettrico può portare ad evitare sprechi di energia, specialmente se si acquistano modelli nuovi e altamente efficienti.

Questi consigli potranno effettivamente apportare delle riduzioni notevoli alla bolletta del gas, ma saranno soltanto risultati parziali in quanto è consigliabile che anche le persone si impegnino a cambiare le proprie abitudini, evitando gli sprechi di acqua calda ed ottimizzando l’uso di elettrodomestici, prediligendo le brevi dolce fresche a bagni caldi che inevitabilmente consumano molto più in termini di energia e gas.