Home » Questi integratori per il colesterolo fanno male alla salute, non acquistarli

Questi integratori per il colesterolo fanno male alla salute, non acquistarli

Chi soffre di colesterolo alto probabilmente userà varie strategie per tenere questo parametro sotto controllo, modificando la propria alimentazione e usando integratori alimentari, proprio uno di questi però è stato segnalato dall’Unione Europea.

Gli integratori sono molto utili in caso di carenze o problematiche legate ai parametri del proprio organismo, danno forza e uno stato di salute migliore, tuttavia in questo caso non solo sembra inutile per contrastare il colesterolo, ma può risultare anche dannoso.

integratore riso rosso
Integratore per il colesterolo – solofinanza.it

Integratore per il colesterolo pericoloso per la salute

L’allarme arriva direttamente dall’EFSA, l’European Food Safety Authority, che ha abbassato i limiti di sicurezza per un integratore di origine naturale usato da molte persone che soffrono di colesterolo alto.

L’integratore in questione ha attratto moltissimo i consumatori, in quanto viene molto pubblicizzata la sua composizione naturale, non sempre indice di sicurezza o salubrità, proprio come in questo caso.

L’ingrediente base dell’integratore è il riso rosso fermentato, al cui interno si trova una molecola chiamata monacoline che può ridurre il livello di colesterolo nel sangue. Il problema con questa molecola è che, secondo l’EFSA, può rivelarsi dannosa per i danni causati al tessuto muscolare, per la tossicità epatica, per i disturbi del sistema nervoso, per i problemi gastrointestinali, per i disturbi cutanei e sottocutanei e per le interazioni farmacologiche.

integratore colesterolo
Integratore riso rosso – solofinanza.it

Il cambio di regolamento

Secondo il nuovo regolamento, il dosaggio di queste molecole deve essere presente in quantità molto più ridotte per garantire un effetto benefico, e questo integratore preoccupa molto l’EFSA in quanto viene commercializzato liberamente e si può acquistare anche senza ricetta, quindi si può rischiare di abusarne.

Da ora il massimo di monacoline sarà di 3mg per dose giornaliera e i produttori di integratori dovranno rendere chiaro a tutti, già dalla confezione, questo dosaggio quotidiano, così da evitare i rischi derivati dal sovradosaggio, che dovranno obbligatoriamente essere inseriti all’interno delle descrizioni presenti sulle confezioni.

Quando si decide di cominciare ad assumere un integratore bisognerebbe informare il proprio medico curante, così da riuscire ad indirizzare meglio il paziente verso un prodotto che possa effettivamente aiutarlo.

Nel caso in cui si decidesse di provvedere personalmente all’acquisto dell’integratore, bisogna sempre leggere con attenzione tutte le indicazioni fornite sulla confezione e sull’eventuale foglio illustrativo presente all’interno.

Il riso rosso fermentato è un ingrediente molto usato in questi casi quindi leggere l’etichetta e gli ingredienti è d’obbligo per assicurarsi una buona salute a lungo termine ed evitare rischi inutili che andrebbero ad aggravare la propria situazione.