Home » Bonus elettrodomestici: ecco cos’è e come funziona

Bonus elettrodomestici: ecco cos’è e come funziona

Il Bonus elettrodomestici prevede una serie di agevolazioni per l’acquisto di elettrodomestici nuovi. Scopriamo nel dettaglio cos’è e come è possibile sfruttare il Bonus Elettrodomestici.

Alla luce del successo riscosso, il Bonus elettrodomestici introdotto dalla Legge di Bilancio 2021, l’ex Governo ne ha prolungato la validità con la Legge di Bilancio 2022, per tutte le spese realizzate negli anni 2022, 2023 e 2024. Si tratta della possibilità di ottenere agevolazioni sull’acquisto di elettrodomestici nuovi di classe energetica superiore e dotati di tecnologie che aiutano gli utenti ad avere ingenti risparmi in bolletta. Ad ogni modo, per ottenere questi vantaggi è necessario soddisfare determinati requisiti, sanciti dall’Agenzia delle Entrate. Ma andiamo al sodo e scopriamo nel dettaglio di cosa si tratta e come sfruttare il Bonus elettrodomestici.

bonus elettrodomestici
bonus elettrodomestici solofinanza.it

Bonus elettrodomestici: cos’è?

Nello specifico, si tratta di una detrazione del 50% delle spese sostenute per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici nuovi, destinati ad un immobile oggetto di ristrutturazione. La cifra massima da detrarre è pari a 10 mila euro per l’anno 2022 e di 5 mila euro per gli anni 2023 e 2024.

Bonus elettrodomestici: a chi spetta?

Innanzitutto, per avere diritto alla detrazione, è necessario effettuare l’acquisto degli elettrodomestici entro e non oltre il 31 dicembre 2024. L’agevolazione fiscale si ottiene a patto che venga conservata la fattura di acquisto e che i pagamenti siano tracciabili. Pertanto, bisogna presentare una certificazione del pagamento, che deve avvenire tramite bonifico o carta di credito e debito. Sono, dunque, esclusi i pagamenti tramite assegno bancario oppure in contanti. Inoltre, per poter detrarre le spese sull’acquisto degli elettrodomestici, è necessario che gli elettrodomestici siano nuovi e di classe energetica non inferiore alla A per i forni, alla classe E per le lavatrici, le lavastoviglie e le lavasciuga, alla classe F per i congelatori ed i frigoriferi.

Bonus elettrodomestici: come funziona?

L’importo del credito viene ripartito in 10 quote annuali uguali, utilizzabili in riduzione delle tasse da pagare, in sede di dichiarazione dei redditi. In altre parole, si portano in detrazione le spese sostenute nel modello 730.

Tanto per fare un esempio pratico, se viene acquistato un elettrodomestico dal costo di 1000 euro, dato che si parla di una detrazione pari al 50% dell’importo, sarà rimborsato un importo pari a 500 euro. L’importo sarà poi ripartito in 10 quote annuali di 50 euro per 10 anni.

Quando scade il bonus elettrodomestici?

elettrodomestici
elettrodomestici solofinanza.it

Questa agevolazione resterà in vigore fino al 31 dicembre 2024. Questo salvo la scadenza non venga ulteriormente prolungata all’interno delle prossime leggi di bilancio.